it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

La popolazione mondiale vive più a lungo, ma vive più a lungo con malattie

La popolazione mondiale vive più a lungo, ma vive più a lungo con malattie

Il 26 agosto 2015, è stato pubblicato sulla rivista The Lancet un'analisi della aspettativa di vita in 188 paesi del mondo, a cura del mondo Health Organization (OMS). L'indagine, denominata Global Burden of Disease Study ( ), utilizza dati epidemiologici per l'anno 2013 per stimare un'aspettativa di vita e anni di vita in buona salute adattato alle malattie. A tale scopo sono stati utilizzati dati pubblicati sulla mortalità specifica per età, anni di vita persi a causa di morte prematura e anni vissuti con malattie e malattie. Lo studio è stato fatto anche per gli anni 1990, 1995, 2000, 2005, 2010. Ovunque le persone spendono circa 9,2 anni che vivono con la malattia e le sue complicanze

rispetto al 1990 , l'aspettativa di vita complessiva per entrambi i sessi è aumentata di 6,2 anni, passando da 65,3 a 71,5 anni. Tuttavia, la speranza di vita in buona salute complessiva - che considera che vivono con cornici mortali o non e malattie croniche come le malattie cardiache e polmonari, diabete e lesioni gravi - è aumentato solo 5,4 anni, avanzando da 56,9 anni a 62 3. Cioè, se prima la popolazione mondiale viveva, in media, 8,4 anni con qualche malattia, oggi quel tempo è aumentato a 9,2 anni. Cioè, le persone vivono più a lungo, ma trascorrono più tempo nelle loro vite con qualche malattia.

Tuttavia, le cause di questi ultimi anni con le malattie sono cambiate. Nel 1990, 1,19 miliardi di casi erano legati a malattie trasmissive orizzontali (da una persona a un'altra), verticali (da madre a figlio), neonatali e nutrizionali. Nel 2013, tale numero è sceso a 769,3 milioni, con un calo di 420,7 milioni di casi. Tenendo conto dei cambiamenti nella popolazione mondiale in questo periodo, c'è stato un calo del 52,2%.

Una diminuzione meno accentuata si è verificato nei casi di anni passati con complicazioni causate da infortuni, che rappresentano il 32%, tenendo conto dei cambiamenti le malattie non trasmissibili (come diabete, ipertensione e ictus) sono aumentate numericamente, da 1,08 miliardi a 1,43 miliardi, con un aumento di 350 milioni di casi. Tuttavia, quando i ricercatori hanno preso in considerazione la crescita della popolazione, si rese conto che è sceso del 14,5%, un calo molto meno rispetto ad altri problemi.

nel mondo, le principali malattie legate a questi anni di vita aggiustati per la malattia sono:

1 cardiopatia ischemica

2 infezioni del sistema respiratorio inferiore (trachea, bronchi e polmoni)

  • 3 ictus
  • 4 mal di schiena e collo
  • 5 incidenti stradali
  • 6 diarrea
  • 7 BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva)
  • 8th complicazioni di parto pretermine
  • 9 HIV e l'AIDS
  • 10 malaria
  • Tuttavia c'è una differenza di malattie più comuni nei paesi sviluppati e in via di sviluppo. Nel primo gruppo compaiono anche nei problemi di classifica come il cancro del polmone o della trachea e bronchi, depressione, malattie degli organi sensoriali, il diabete, il morbo di Alzheimer e cade, mentre i problemi come la diarrea, l'HIV e l'AIDS, le complicazioni di parto prematuro e la malaria non sono così ricorrenti .
  • In Brasile, come è questo scenario?

In Brasile, i dati sull'aspettativa di vita sono stati divisi tra uomini e donne. Nel caso degli uomini, l'aspettativa di vita è aumentata da 65,47 anni nel 1990 a 71,63 anni, e la speranza di vita è stata di 57,76 per 62,75 anni. Cioè, se prima gli uomini brasiliani hanno vissuto 7.71 paziente anni, oggi quel numero è aumentato zampa 8,88 anni.

brasiliano vive circa 10 anni con una malattia cronica o complicazione salute

Nel caso delle donne, l'aspettativa di vita era già più alta e ha continuato a salire: da 72,97 anni a 78,43 anni. L'aspettativa di vita già buona è aumentata da 62,73 anni a 67,06. Quindi, se prima che le donne brasiliane hanno vissuto 10,24 anni con qualche malattia, oggi vivono 11.37 anni in questo modo.

Per quanto riguarda le cause delle malattie che riducono l'aspettativa di vita in buona salute in Brasile, un paese considerato nell'indagine paesi in via di sviluppo, le cause principali sono:

1 cardiopatia ischemica

2 Mal di schiena e al collo

  • 3 ° violenza
  • 4 AVC
  • 5 incidenti stradali
  • 6 diabete
  • 7 depressione
  • 8 Ansia
  • 9 BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva)
  • 10 ° malattie a organi sensoriali

  • Dopo il cancro e senza una gamba, ballerina di nuovo a ballare

    Dopo il cancro e senza una gamba, ballerina di nuovo a ballare

    La storia commovente di American Gabi Shull è diventato fonte di ispirazione per molte persone in tutto il mondo. All'età di 9 anni, le fu diagnosticato un osteosarcoma, un raro tipo di cancro alle ossa. Nonostante le numerose sedute di chemioterapia, ha dovuto amputare parte della sua gamba destra. La ragazza stava già praticando il balletto in quel momento, e a causa di tutte le difficoltà che aveva, perse la speranza di danzare di nuovo.

    (Salute)

    Brasile deve subire un nuovo focolaio di chikungunya, dice OPS

    Brasile deve subire un nuovo focolaio di chikungunya, dice OPS

    Secondo il Pan American Health Organization (PAHO), il Brasile deve affrontare un nuovo focolaio di febbre chikungunya nei prossimi mesi. L'avvertimento è stato dato durante il simposio internazionale della Fondazione Oswaldo Cruz (FIOCRUZ), il Martedì (8). Una delle principali preoccupazioni è dovuto alla stagione delle piogge che interessano il paese durante la fine dell'anno, che aumentano la proliferazione di Aedes aegypti, il trasmettitore della febbre chikungunya, dengue e il virus Zika.

    (Salute)