it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Alimentazione vegan riduce il rischio di diabete

Alimentazione vegan riduce il rischio di diabete

una dieta vegana svolge un ruolo nella prevenzione e nel trattamento del diabete di tipo 2. Secondo i ricercatori del Comitato dei Medici per la Medicina responsabile (USA), questo effetto è attribuito alle caratteristiche nutrizionali di queste diete che sono ricchi di carboidrati complessi e fibre e più povero di grassi saturi e calorie totali.

Nello studio pubblicato sulla rivista scientifica Nutrients, gli esperti hanno selezionato persone sovrappeso e senza storia di diabete. Per sedici settimane, una parte dei volontari ha seguito una dieta vegana (a basso contenuto di grassi e ricca di frutta, verdura, legumi, cereali integrali e legumi) e senza limiti di calorie. L'altra parte della classe non ha modificato la tabella.

sulla base di un modello matematico, i ricercatori hanno osservato che coloro che hanno aderito alla dieta senza carne e latticini ha avuto un miglioramento della sensibilità all'insulina. In questo caso, l'ingresso di zucchero nelle cellule è facilitato, poi non risparmia la circolazione, dove causa danni.

Il veganismo turbinou anche l'azione delle cellule beta del pancreas, che sono appunto la produzione di insulina. Per chi non lo conoscesse, questo è l'ormone che assicura il corretto uso di zucchero.

per Hana Kahleova, esperienza rafforza che il cibo è la stessa medicina, e di scommettere su una dieta equilibrata a base di verdure può essere di grande valore nel prevenire

Nonostante l'attenzione sulla dieta vegana, vale la pena notare che un menu meno restrittivo, ma equilibrato, ha tutto per aiutare a controllare il glucosio nel sangue e quindi escludere il diabete, una malattia che non si nota. probabilità di infarto, amputazioni e anche alcuni tumori.


Studio riguarda la vitamina B colesterolo buono

Studio riguarda la vitamina B colesterolo buono

Buoni livelli di HDL (colesterolo buono) nel sangue aiutano nella prevenzione delle malattie cardiache, ma dipende da abitudini di vita sane come l'esercizio fisico. Uno studio pubblicato sulla rivista Metabolismo, clinica e sperimentale indica una nuova abitudine: Consumare vitamina B. I ricercatori Università della Florida College of Medicine-Jacksonville (USA) ha osservato l'interazione tra uno dei tipi di vitamina B, chiamato acido nicotinico, e le cellule del fegato e dell'intestino umano.

(Cibo)

Includere gli alimenti in scatola con la dieta senza mettere a rischio la salute

Includere gli alimenti in scatola con la dieta senza mettere a rischio la salute

Il cibo in scatola è pratico e conveniente. Nelle gondole dei supermercati ce ne sono una moltitudine: di frutta e verdura per completare i pasti, tutto pronto per essere consumato. La facilità è allettante. Ma puoi fidarti della qualità di questi prodotti e incorporarli senza timore a una dieta? Esistono minacce alla salute, sì.

(Cibo)