it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Nuove regole per ridurre il taglio cesareo nell'assistenza sanitaria

Nuove regole per ridurre il taglio cesareo nell'assistenza sanitaria

Il parto cesareo è una pratica più comune in Brasile, circa l'84,6% delle nascite qui viene fatto in questo modo. E sebbene questo tipo di consegna abbia delle indicazioni, ciò che viene raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità è che sia fatto solo nel 15% dei casi. Questo perché la nascita normale è molto più vantaggiosa per il bambino e la madre, oltre ad avere una ripresa molto più calma.

Ora, al fine di cambiare questa statistica brasiliana, il Ministero della Salute e l'Agenzia Nazionale Integrativa per la Salute (ANS) hanno introdotto nuove regole per ridurre il numero di cesarei prodotti dai piani sanitari. Le misure comprendono che i piani riportano entro 15 giorni il numero di parti cesarei e consegne normali da parte di medici e ospedali accreditati in modo che la donna incinta possa analizzare la storia del proprio medico e usarla per scegliere il miglior ostetrico. Inoltre, verranno utilizzati i partogrammi, documenti che registrano tutte le fasi del travaglio, consentendo ai vettori di monitorare se il taglio cesareo fosse realmente necessario. L'intervento verrà pagato al medico solo se il taglio cesareo è giustificato da questo documento. Infine, gli operatori devono fornire alla donna incinta una carta con la registrazione di tutte le sue cure prenatali e anche inviare un rapporto informativo che spiega i problemi di un taglio cesareo non necessario.


"Parto Leboyer": come è fatto e che può fare

Il cosiddetto "Parto Leboyer" è stato creato dal medico francese Frederick Leboyer nei primi anni '70 in Francia. Leboyer fu il primo a dare la dovuta importanza al bambino e il legame tra madre e neonato alla nascita. Le sue idee si basavano su istigazione di dubbi: "è una piacevole esperienza nascere?

(Famiglia)

Il parto cesareo può aumentare il rischio di asma nei bambini

Il parto cesareo può aumentare il rischio di asma nei bambini

Uno studio del Dipartimento di Malattie Croniche dell'Istituto Norvegese di Sanità Pubblica in Norvegia suggerisce che i bambini nati con taglio cesareo sono a maggior rischio di asma all'età di tre anni. Il fenomeno è stato osservato, principalmente, in quelli con tendenze ereditarie di asma e allergie.

(Famiglia)