it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Nuove regole per ridurre il taglio cesareo nell'assistenza sanitaria

Nuove regole per ridurre il taglio cesareo nell'assistenza sanitaria

Il parto cesareo è una pratica più comune in Brasile, circa l'84,6% delle nascite qui viene fatto in questo modo. E sebbene questo tipo di consegna abbia delle indicazioni, ciò che viene raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità è che sia fatto solo nel 15% dei casi. Questo perché la nascita normale è molto più vantaggiosa per il bambino e la madre, oltre ad avere una ripresa molto più calma.

Ora, al fine di cambiare questa statistica brasiliana, il Ministero della Salute e l'Agenzia Nazionale Integrativa per la Salute (ANS) hanno introdotto nuove regole per ridurre il numero di cesarei prodotti dai piani sanitari. Le misure comprendono che i piani riportano entro 15 giorni il numero di parti cesarei e consegne normali da parte di medici e ospedali accreditati in modo che la donna incinta possa analizzare la storia del proprio medico e usarla per scegliere il miglior ostetrico. Inoltre, verranno utilizzati i partogrammi, documenti che registrano tutte le fasi del travaglio, consentendo ai vettori di monitorare se il taglio cesareo fosse realmente necessario. L'intervento verrà pagato al medico solo se il taglio cesareo è giustificato da questo documento. Infine, gli operatori devono fornire alla donna incinta una carta con la registrazione di tutte le sue cure prenatali e anche inviare un rapporto informativo che spiega i problemi di un taglio cesareo non necessario.


Sanguinamento in gravidanza dovrebbe essere indagato in tutti i casi

Sanguinamento in gravidanza dovrebbe essere indagato in tutti i casi

In generale, tutti sanguinamento vaginale durante la gravidanza è una "minaccia" che solleva preoccupazioni e richiede un'indagine approfondita per determinare le cause e guidare l'eventuale trattamento. Il sanguinamento durante la gravidanza si verifica in circa il 10-15% delle donne e possono essere classificati in due gruppi: Prima metà della gravidanza Circa 1/4 delle donne sperimenta sanguinamento nel primo trimestre può verificarsi un leggero perdita di sangue, con o senza crampi e può terminare spontaneamente, ma sempre con un elevato rischio di aborto successivo.

(Famiglia)

Gli uomini possono anche soffrire di depressione prenatale e postpartum

Gli uomini possono anche soffrire di depressione prenatale e postpartum

Il ricercatore James F. Paulson della Eastern Virginia Medical School, USA, ha sottolineato che l'indice dei genitori depressi è due volte la dimensione di ciò che è generalmente visto nei maschi adulti, quindi il problema è un problema di salute pubblica e qualcosa che i medici devono imparare ad affrontare.

(Famiglia)