it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Le nuove regole di Anvisa per accelerare l'importazione di farmaci a base di cannabidiolo entrano in vigore

Le nuove regole di Anvisa per accelerare l'importazione di farmaci a base di cannabidiolo entrano in vigore

Il 22 aprile 2015 Anvisa (National Sanitary Surveillance Agency) ha approvato una nuova risoluzione che crea regole per l'importazione di cinque farmaci basati nel cannabidiolo per il Brasile. La decisione è stata votata dal Collegiate Board dell'Agenzia e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione l'8 maggio, prevista per entrare in vigore solo in due mesi. Con loro, sarà più facile per i pazienti richiedere questa importazione e accedere al processo.

Il regolamento funge da complemento alle azioni già adottate da Anvisa per consentire ai pazienti di accedere al prodotto. Per fare ciò, il paziente deve registrarsi presso l'Agenzia, utilizzando un documento simile a quelli già utilizzati, che includono la prescrizione medica. Questo registro verrà aggiornato annualmente, utilizzando solo la prescrizione e un rapporto medico che indica l'evoluzione del paziente.

Cinque marchi di farmaci saranno coperti da questi nuovi standard, che corrispondono al 95% delle importazioni correnti. Inoltre, le associazioni di pazienti possono farlo attraverso l'importazione, che può ridurre i costi di trasporto e approvvigionamento


Poco contatto con la natura può aumentare il rischio di asma e altre allergie

Poco contatto con la natura può aumentare il rischio di asma e altre allergie

La mancanza di esposizione alla natura può essere in aumento l'incidenza di asma e altre allergie tra gli abitanti delle città, secondo uno studio condotto dall'Università di Helsinki, Finlandia. Gli scienziati affermano che alcuni batteri, rilevati in altri studi come benefici per la salute umana, si trovano ad essere più abbondanti negli ambienti rurali.

(Salute)

Dipartimento della Salute conferma terza morte per febbre gialla a San Paolo

Dipartimento della Salute conferma terza morte per febbre gialla a San Paolo

Il Ministero della Salute di San Paolo ha confermato il Sabato (06) la morte di un'altra persona infetta con il virus della febbre gialla. Con la registrazione, è salito a tre il numero di casi registrati nella Regione Metropolitana di San Paolo. Il più recente caso pubblicizzato è quello di un uomo, 69, Guarulhos residente.

(Salute)