it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Nuovo rimedio per l'artrite reumatoide sarà offerto da SUS

Nuovo rimedio per l'artrite reumatoide sarà offerto da SUS

Le persone con artrite reumatoide possono avere più di un farmaco per trattamento in Unified Health System (SUS): tofacitinibe citrato. Il SUS ha fino a 180 giorni, a partire da Giovedi scorso (2), per fornire la droga nel paese.

Il farmaco è indicato per adulti con artrite reumatoide attiva da moderata a grave, con una risposta inadeguata a uno o più farmaci modificanti la malattia. L'artrite reumatoide è una malattia autoimmune, infiammatoria, sistemica e cronica. In Brasile, uno studio del 2004 ha mostrato una prevalenza dello 0,46%, pari a quasi un milione di persone con la malattia.

L'incidenza di artrite reumatoide malattia aumenta con l'età e il picco più alto è tra i 30 ei 50 anni. Il sesso femminile è il più colpito dalla malattia, circa due o tre volte rispetto al sesso maschile. Se non trattati, dal 20% al 30% delle persone affette da artrite reumatoide sono permanentemente incapaci di svolgere le loro attività dopo circa tre anni dalla diagnosi.


Il governo brasiliano collabora con gli Stati Uniti per produrre la seconda fase del vaccino zika

Il governo brasiliano collabora con gli Stati Uniti per produrre la seconda fase del vaccino zika

Il Brasile e gli Stati Uniti hanno confermato una nuova partnership martedì (26) per la produzione della seconda fase del vaccino contro il virus Zika. Questa volta, il vaccino sarà testato negli esseri umani in produzione da Biomanguinhos (Fiocruz), in unione con il governo degli Stati Uniti. L'accordo è stato firmato dal Ministro della Salute, Ricardo Barros, e gli Stati Uniti Segretario della sanità Thomas Prezzo, durante la XXV Conferenza Panamericana Sanitaria, tenutasi a Washington, negli Stati Uniti.

(Salute)

Una dieta povera in gravidanza è legata alla ADHD, secondo uno studio

Una dieta povera in gravidanza è legata alla ADHD, secondo uno studio

Una nuova ricerca condotta da scienziati del Re University di Londra e l'Università di Bristol, entrambe nel Regno Unito, hanno scoperto che le diete ad alto contenuto di grassi e zucchero alto durante la gravidanza sono collegate ai sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) nei bambini nei primi anni di vita.

(Salute)