it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Nuova tecnica di trattamento per il cancro della prostata ha meno effetti collaterali

Nuova tecnica di trattamento per il cancro della prostata ha meno effetti collaterali

Una ricerca pubblicata sulla rivista Lancet Oncology punta a una nuova tecnica contro il cancro alla prostata che utilizza le onde ad ultrasuoni concentrati solo nelle parti affette da tumori della prostata. Il vantaggio di questa nuova caratteristica è che provoca pochi effetti collaterali rispetto al trattamento tradizionale.

L'analisi ha incluso 42 uomini di età compresa tra i 45 ei 80 anni con tumori localizzati al grado iniziale aggressiva. Tutti sono stati sottoposti a risonanza magnetica. Attraverso di loro, è stato possibile identificare le regioni dell'organo colpito da tumori. I risultati hanno mostrato che il 90% degli uomini che avevano avuto un'erezione prima del trattamento mantenevano la funzione dopo 12 mesi di ricerca, con 14 individui appartenenti a questo gruppo che necessitano dell'aiuto di medicinali. Inoltre, il trattamento non ha causato l'incontinenza urinaria

I dati sono sorprendenti. 20% degli uomini sottoposti a radioterapia o chirurgia della prostata rimossa soffrono di disfunzione erettile dopo il trattamento. La tecnica standard provoca ancora problemi a contenere l'urina, che raggiungono il 30% al 70% dei pazienti.

In Brasile, la versione della macchina ad ultrasuoni ad alta intensità fuoco può essere trovato all'ospedale AC Camargo, San solo Paulo. L'ICESP (Stato Cancer Institute di San Paolo Octavio Frias de Oliveira) ha un altro tipo di HIFU utilizzato per i fibromi e metastasi ossee. Dopo le prove di scoperta e più completa, tuttavia, dovrebbe aumentare la disponibilità di nuova cancro della prostata trattamento

:. Comprendere le procedure quando la malattia viene scoperta

Secondo l'urologo Ricardo La Roca, membro della Società Brasiliana di Urologia , quando viene rilevato il cancro alla prostata, il primo sforzo è se il tumore è localizzato, avanzato o metastatico. Se ci si trova all'interno, si riferisce a un intervento chirurgico, radioterapia esterna o brachiterapia, che è anche una forma di radioterapia.

Quando il tumore è avanzato o ci sono già metastasi, il medico può indicare l'uso di ormoni e di scegliere fare o non chirurgia e radioterapia, a seconda di una serie di fattori.

la prima opzione di trattamento è la chirurgia fatto attraverso un'incisione nell'addome sotto l'ombelico, attraverso la quale viene rimossa la prostata e con essa il tumore Il paziente rimane in ospedale per quattro o cinque giorni. radioterapia esterna viene eseguita su più applicazioni, una al giorno, un fascio di radiazione che cade concentrato sulla prostata.

il trattamento si prolunga, che si estende su sei o sette settimane, ma un po 'più semplice di la chirurgia, dal momento che non comporta ospedalizzazione, né anestesia. Infine, il terzo metodo è brachiterapia, che prevede il posizionamento di aghi nella prostata del paziente tenuta sotto anestesia leggera, attraverso cui i semi radioattivi vengono inseriti nella ghiandola.

La chirurgia è l'opzione di trattamento più aggressivo, perché è un intervento complesso. La radioterapia e brachiterapia sono procedure semplici, anche se la prostata rimane nel corpo e può presentare una recidiva neoplastica e manifestazioni ostruttive come iperplasia benigna.

Nel trattamento del cancro della prostata in questo stato, la chirurgia può impotenza causa con pregiudizio dei fasci neurovascolari passano al lato della ghiandola, così come incontinenza urinaria nei primi tre mesi. L'opzione di radioterapia non porta a incontinenza urinaria, ma in alcuni casi può causare un deficit sulla potenza sessuale.

Nel cancro della prostata, è possibile solo parlare di guarigione, dopo 10 anni senza la malattia. Chiunque sopravviva per 5 anni è probabilmente guarito, ma ci vogliono 10 anni per la dimissione definitiva. Quando il tumore si trova all'interno della prostata, con l'intervento chirurgico c'è una cura tra l'85% e il 90% dei pazienti. Se ha già lasciato la ghiandola, l'efficienza del trattamento diminuisce molto. Con l'applicazione della radioterapia e della brachiterapia, il 70% dei pazienti viene curato dopo 10 anni. Con il trattamento chirurgico, la malattia può riapparire dal 10% al 15% dei casi. Quando ciò si verifica, l'urologo può usare antitumorali o farmaci ormonali che controllano la malattia per un altro lungo periodo se viene diagnosticata in tempo.


Claudia Raia ricorda il cancro della pelle scoperta da Jô Soares

Claudia Raia ricorda il cancro della pelle scoperta da Jô Soares

Claudia Raia attrice ha partecipato alla nuova stagione del programma Multishow "Go, Fernandinha", presentato da Fernanda Souza, il 9 Chat affrontato diversi problemi la vita di Claudia, anche quando le fu diagnosticato un cancro. nell'intervista l'attrice ricorda la sua relazione con Joe Smith e ci ha detto che è stato lui che sospettava che la vernice presente nella sua gamba potrebbe essere qualcosa di serio.

(Salute)

Diabete: l'abuso di alcol può causare glicemia incontrollata

Diabete: l'abuso di alcol può causare glicemia incontrollata

Uno dei dubbi più comuni in ufficio quando un paziente diabetico è in cura è se bere alcolici o meno. E qui, per rispondere, dobbiamo spiegare un po '. Le bevande alcoliche, oltre all'alcol, sono composte da carboidrati. In generale, diciamo che le bevande contengono calorie vuote, cioè quelle che bevono bevande alcoliche che consumano calorie senza alcun nutriente e quindi sono povere dal punto di vista nutrizionale.

(Salute)