it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Nuove speranze per il trattamento dell'obesità

Nuove speranze per il trattamento dell'obesità

I farmaci anti-obesità sono stati stigmatizzati per molto tempo. Molte persone sono contrarie all'uso di trattamenti medici o chirurgici per questa malattia.

Il trattamento clinico classico dell'obesità si basa su programmi multidisciplinari di linee guida dietetiche, aumento dell'attività fisica e cambiamenti comportamentali. Sebbene questa strategia terapeutica sia ben stabilita come metodo di trattamento efficace per la riduzione del peso, una grande percentuale di individui è refrattaria a questo approccio e il recupero di peso è una regola (Serdula MK et al., 1993).

Inoltre, queste procedure non sono state in grado di prevenire la crescente epidemia di obesità che è fuori controllo in molti paesi, incluso il Brasile. Sfortunatamente, il pregiudizio contro i farmaci contro la malattia rimane grande. Questa barriera da molte persone qui deve essere attuato gradualmente dai risultati della ricerca clinica in questo campo.

la necessità di farmaci aiuto per il trattamento e il controllo di obesità deriva dalla frequente fallimento del trattamento convenzionale combinato con una migliore comprensione degli aspetti biologici di questa malattia, trattandosi di una malattia cronica e multifattoriale, un trattamento estremamente difficile. Questi due fattori hanno portato al tentativo di associare queste due proposte con l'obiettivo di fornire una terapia più efficace Tuttavia, nel 2011, l'arsenale terapeutico disponibile per il trattamento dell'obesità era molto limitato in Brasile dopo il ritiro di tre farmaci : amfepramone, fenproporex e mazindol. Solo la sibutramina è stata mantenuta, eppure con un controllo più rigoroso, che ha limitato notevolmente il trattamento di questa malattia, anche per i diabetici obesi, così come quelli che non rispondono o non tollerano questo medicinale. Questo ha lasciato endocrinologi molto preoccupati non solo con il possibile aumento della prevalenza di persone in sovrappeso (compresi morbosa), ma anche con l'aumento di peso degli individui che hanno beneficiato i prodotti ritirati.

Nuovi farmaci

"Certo , la decisione di medicare un paziente obeso dovrebbe tenere conto di ciascun individuo in termini di potenziali rischi e benefici. "

Tuttavia, sono state appena rilasciate notizie molto incoraggianti. La FDA (Food and Drugs Administration), l'ente che regola la vendita dei farmaci negli Stati Uniti, che 13 anni fa non approvava una nuova obesità sostanza, basta autorizzare il rilascio di due nuovi farmaci.

Uno di loro è appena stato rilasciato (17/07/2012) dalla FDA e ha il nome commerciale di Qsymia, da Vivus Inc. Il prodotto è composto da due sostanze: phentermine e topiramato. Gli studi hanno dimostrato che Qsymia quando usato alla dose massima raccomandata è in grado di promuovere, in media, una riduzione sostenuta di circa il 9% del peso corporeo. Inoltre, è stata osservata una riduzione del peso del 5% in circa il 70% dei pazienti trattati (Garvey et al., 2012). Si prevede che Qsymia è disponibile nel mercato statunitense nel quarto trimestre del 2012.

fentermina, uno dei composti della combinazione approvato, è un agente che agisce su catecolamine (adrenalina e noradrenalina) ed è ora disponibile sul mercato americano molti anni fa. I suoi effetti collaterali sono molto simili a quelle di amfepramone e fenproporex, come secchezza delle fauci, irritabilità, ansia, insonnia, tremori e stitico (Kang et al, 2012). Poiché topiramato (l'altro composto) è un farmaco anticonvulsivante che può indurre effetti collaterali quali parestesia (formicolio), vertigini, alterazioni del gusto, sonnolenza e diminuzione dell'appetito (Kang et al., 2012). La combinazione di fentermina e topiramato è particolarmente interessante in quanto agisce sinergicamente aumentando il potere di diminuire l'appetito e riduce gli effetti avversi di entrambi i farmaci.Altri farmaci anti-obesità, locarserina (Belviq, Arena Pharmaceuticals Laboratory) è stato approvato dalla FDA per il trattamento di adulti obesi (BMI di 30 o superiore) o in sovrappeso (indice di massa corporea - BMI - 27 o più), che hanno almeno una complicazione associata, come il diabete mellito di tipo II, ipertensione o livelli elevati di colesterolo. A differenza Qsymia il Belvic stimola recettore della serotonina, o è un agente serotoninergico, che agisce in una maggiore senso di sazietà e quindi la riduzione dell'assunzione di cibo.

Gli studi hanno dimostrato una buona sicurezza per il sistema cardiovascolare e polmonare (Bloom, MD). Gli effetti indesiderati più comunemente osservati sono stati mal di testa, stanchezza, vertigini, nausea e arresto. È stato dimostrato che questo farmaco promuove una riduzione del peso del 3% in più rispetto al gruppo placebo dopo un anno. Ciò significa che la loro efficacia è inferiore a quella di sibutramina, orlistat e la nuova Qsymia (fentermina e topiramato).

Anche se non superiore ai farmaci sul mercato, sicuramente il locarserina può essere una nuova opzione, soprattutto per i pazienti che Non tollerare gli altri farmaci, dal momento che abbiamo pochissimi farmaci disponibili per il trattamento dell'obesità. Così, entrambi i farmaci approvati possono essere utilizzati come ausilio per i pazienti che non riescono attraverso il trattamento classico, come si sono dimostrate efficaci nel promuovere la riduzione del peso e dei benefici del suo utilizzo sono stati considerati superiori ai rischi di obesità, che predispone a numerosi problemi di salute e si traduce in una significativa riduzione della qualità della vita.

, naturalmente, la decisione di medicare un paziente obeso deve prendere in considerazione ogni singolo in termini di potenziali rischi e benefici. E 'essenziale che la ricerca continui a ritmo sostenuto per il miglioramento di nuovi farmaci sempre più efficaci e sicuri, al fine di alleviare le sofferenze dei pazienti affetti da questa malattia.

Infine, la posizione FDA di approvare questi farmaci si dimostra che questa agenzia ha rivisto la sua precedente posizione, probabilmente in considerazione dei risultati di approfondite ricerche nella zona e l'urgente necessità di affrontare una vera e propria epidemia di obesità. Ma in Brasile, per ora, non ci sono informazioni sulla possibilità di approvazione.


Guardare film horror ti aiuta a perdere peso e migliorare l'immunità

Guardare film horror ti aiuta a perdere peso e migliorare l'immunità

"Questo è il risultato di un processo di anni di evoluzione, alla ricerca della sopravvivenza", ha detto l'immunologo presso l'University College di Londra Natalie Riddell in un'intervista con il Daily Mail. "Guardando le opere del genere fa si attiva due possibili risposte: lotta o fuga, che in ultima analisi, rilasciando abbastanza adrenalina", ha spiegato il ricercatore In questo modo, il rilascio di adrenalina aumenta i battiti del cuore, che accelera il metabolismo.

(Salute)

Ormonale sostitutiva dopo la menopausa può ridurre il rischio di glaucoma

Ormonale sostitutiva dopo la menopausa può ridurre il rischio di glaucoma

Le donne che assumono la terapia ormonale sostitutiva con soli estrogeni per alleviare i sintomi climaterici possono anche ridurre il rischio di una forma comune di glaucoma. Questa è una ricerca sviluppata dagli scienziati dell'Università del Michigan e pubblicata online il 30 gennaio sulla rivista JAMA Ophthalmology.

(Salute)