it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Il nuovo farmaco test può inibire la proteina di Alzheimer

Il nuovo farmaco test può inibire la proteina di Alzheimer

In un sondaggio condotto dal È stato scoperto un nuovo farmaco che potrebbe inibire le placche senili nel cervello che potrebbero portare all'Alzheimer. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista " Science Translational Medicine ."

Il grande accumulo di proteina beta-amiloide è noto per essere uno dei fattori che portano alla malattia, creando placche nel cervello. Il nuovo farmaco, chiamato verubecestat, lavora per ridurre queste placche, agendo direttamente sull'enzima BACE1, responsabile della comparsa di beta-amiloide.Test preliminari, eseguiti con 32 pazienti, hanno mostrato una riduzione fino all'80% nei livelli di questa proteina. Questa non è la prima volta che hanno provato a creare un farmaco con questa funzione, ma finora tutti i farmaci creati hanno avuto gravi effetti avversi sui pazienti.

Per la prima volta un farmaco inibitore BACE1 orale è stato autorizzato per una nuova fase coinvolgendo molti pazienti: circa 3.500. La fase 3 della ricerca dovrebbe essere completata entro luglio 2017 e, se i risultati rimangono soddisfacenti, la pillola può essere commercializzata entro tre anni.


Fai le tue domande sulla salute della prostata

Fai le tue domande sulla salute della prostata

Si parla molto della prostata, ma in un modo che non sempre è illuminante. Quindi cercherò di farlo ora e svelerò miti e verità su questo argomento che è ancora piuttosto confuso e persino un tabù per alcuni. La prostata è una ghiandola accessoria del tratto riproduttivo maschile, e la sua funzione principale è quella di produrre un fluido che aiuti a comporre lo sperma.

(Salute)

Allergia inguine provoca prurito e arrossamento

Allergia inguine provoca prurito e arrossamento

Allergy nell'inguine può avvenire per contatto con una sostanza nella pelle, che identifica la chiamata dermatite da contatto. Questa è una malattia definita come una risposta infiammatoria nella pelle derivante dall'esposizione topica a sostanze presenti nell'ambiente. E 'prodotto da un'azione diretta sul irritanti primari pelle (meccanismo non allergica) o altro meccanismo di lesioni ipersensibilità (allergia).

(Salute)