it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

PLoS ONE

PLoS ONE

I medici ritengono che i sintomi del morbo di Alzheimer compaiano solo dieci anni dopo l'inizio del processo di morte. cellule cerebrali. Lo studio, condotto da ricercatori del San Francisco VA Medical Center (USA), suggerisce che il test del sangue potrebbe rilevare la malattia in uno stadio meno avanzato, prolungando la vita dei pazienti. ha dimostrato che oltre la metà dei casi di Alzheimer potrebbe essere prevenuta con cambiamenti nello stile di vita e nel trattamento o nella prevenzione di questa malattia mentale cronica.L'analisi, pubblicata su The Lancet Neurology, è stata condotta con studi in tutto il mondo e coinvolto migliaia di partecipanti. Dopo aver osservato i dati, i ricercatori hanno capito che alcuni fattori sono stati fortemente associati con la malattia: l'inattività fisica, la depressione, il fumo, il diabete, l'ipertensione e l'obesità mezza età nello stesso periodo della vita. Oggi, circa 33,9 milioni di persone nel mondo soffrono di malattia di Alzheimer. Secondo lo studio, 17,2 milioni di casi (che rappresentano il 51%) sono collegati ai fattori sopra citati. Per i ricercatori, i dati suggeriscono che semplici cambiamenti nello stile di vita, come l'aumento del livello di attività fisica e l'arresto può avere un impatto importante sulla prevenzione della malattia di Alzheimer.


La logopedia può aiutare nel trattamento dell'apnea notturna

La logopedia può aiutare nel trattamento dell'apnea notturna

Apnea del sonno si verifica a causa di restringimento del passaggio dell'aria nella parte posteriore della gola, causata da cedimenti in atto, l'obesità o problemi ortognatica, causando una pausa nella respirazione con uguale lunghezza o superiore a 10 secondi in diversi episodi durante una singola notte di sonno.

(Salute)

Dormire bene può controllare il gene dell'obesità

Dormire bene può controllare il gene dell'obesità

Le persone che dormono molto sono sedentarie e tendono a ingrassare, giusto? Non proprio. Uno studio dell'Università di Washington (USA) ha rivelato che dormire poco promuove influenze genetiche associate all'aumento di peso. Lo studio ha analizzato peso, altezza e qualità del sonno di 1088 coppie di gemelli.

(Salute)