it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Né vicino alla stufa né sotto il lavandino: trova il luogo ideale per conservare i condimenti

Né vicino alla stufa né sotto il lavandino: trova il luogo ideale per conservare i condimenti

Chi cucina sa come cucinare il condimento è importante quando si tratta di dare al cibo più sapore. Ma il modo in cui sono conservate le spezie è corretto? Per saperne di più e imparare dove ogni oggetto deve andare, My Life ha parlato con la nutrizionista sportiva Aline Quissak, che è anche una specialista in obesità e diabete e psicologia alimentare.

Ecco come conservare i diversi tipi di condimento

Condimenti a secco:

Sono quelli che hanno attraversato la disidratazione, come basilico essiccato, origano, prezzemolo disidratato, cardamomo, pepe nero, rosmarino, paprika e cumino. Questi condimenti possono essere conservati in barattoli di vetro e conservati all'interno del frigorifero.

Erbe:

Il frigorifero è anche il luogo in cui conservare erbe fresche come menta, basilico, prezzemolo, rosmarino e salvia. Secondo Aline, lasciarle esposte può farle rovinare. Possono essere conservati con olio per preservare le loro caratteristiche naturali. Inoltre, è importante che siano conservati in vasi più scuri, perché il contatto con la luce li fa scurire più velocemente.

Sale:

L'umidità può compromettere la qualità del sale, quindi è meglio conservare il sale. sale all'interno dell'armadietto. È anche importante rimuovere il prodotto dalla confezione e conservarlo in un contenitore chiuso.

Olio e olio d'oliva:

È molto comune lasciare questi ingredienti vicino alla stufa o sotto il lavandino. Ma il posto migliore per conservarli è dentro l'armadio con le porte chiuse. Aline spiega che vicino alla stufa corrono il rischio di riscaldarsi. Sotto il lavandino c'è molta umidità.

Peperoni:

Nel caso dei peperoni freschi l'alternativa migliore è tenerli lontani dal calore. Possono essere conservati in barattoli con olio d'oliva, ma è importante prestare attenzione al pH del prodotto. Il nutrizionista spiega che l'indicazione è l'olio con acidità inferiore a 0,5


Il cioccolato può ridurre il rischio di malattie cardiache del 37%

Il cioccolato può ridurre il rischio di malattie cardiache del 37%

I partecipanti sono stati seguiti per 8-16 anni. Gli studi hanno dimostrato che le persone non mangiavano mai il cioccolato più di una volta al giorno e inoltre non distinguevano il cioccolato fondente o il latte. Sono state contate anche barrette di cioccolato, cioccolatini e biscotti con gocce di cioccolato.

(Cibo)

Impara 15 consigli per avere una dieta sana

Impara 15 consigli per avere una dieta sana

L'importanza, dal punto di vista nutrizionale, cibo adeguato a qualsiasi età è indiscutibile al fine di garantire la crescita e lo sviluppo fisiologico, il mantenimento della salute e del benessere individuale. nel corso della storia, il cibo è stata una preoccupazione costante, a causa della mancanza, l'abbondanza, o dal tipo di cibo ingerito.

(Cibo)