it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Reazioni emotive negative servono come un trigger per il cancro

Reazioni emotive negative servono come un trigger per il cancro

Molto si è speculato circa l'influenza di stato emotivo in apparenza tumore . Naturalmente, nessuno qui affermerà che qualsiasi tristezza o rabbia detonerà un tumore. Ma sappiamo che lo stato emotivo incide profondamente l'essere umano, in ogni modo, compresa la possibilità di malattie in via di sviluppo, sia serio o no, dice lo psicologo e psico-oncologo Maria Belmira Paes de Almeida Garcia di Sao Jose do Rio Preto, nell'interno.

Questo perché le reazioni emotive innescare la produzione di una serie di sostanze che possono minare l'efficacia del sistema immunitario.

Recentemente, un settore della medicina, psychoneuroimmunology guadagnato forza per dimostrare l'interazione tra stati emotivi e reazione fisica innescata da loro che alla fine può portare a cambiamenti biologici.

Ogni sentimento ed emozione i sensi devono essere rispettati e compresi di non danneggiare il corpo, dice Maria Belmira. Questo è ciò che porterebbe ad una situazione stressante trasformandosi in un avvertimento del corpo, come un mal di pancia. Senza prestare attenzione, questo potrebbe diventare qualcosa di più grave come un'ulcera. E se anche allora, le ansie non sono "digerita", compreso, accettato, il corpo grida e può quindi salire al cancro, ritiene psicologo.

E 'vero che lo stato emotivo anche interferire direttamente nel trattamento e prospettive future . Se la persona non accetta la sua diagnosi, rifiuterà automaticamente il trattamento, portando ovviamente ad un grande rischio di fallimento.

La reazione è estremamente individuale e varia a seconda della storia della vita, di ciò che hai sentito sulla malattia, di come hai affrontato la malattia di qualcuno vicino a te ...

Una cosa è certa: devi affrontare il problema a testa alta, senza nasconderlo, né cercare di mascherarlo. Molte volte l'ottimista può pensare che la realtà sia facile, e non è sempre così, sottolinea Maria Belmira.

Naturalmente, il cancro pone la persona in una situazione limite. E porta uno stigma di morte e sofferenza. Oggi sappiamo che non è così, che ogni giorno porta nuove, moderne e meno dolorosi trattamenti, favorendo la sopravvivenza più lungo e spesso di guarigione, ricorda.

Dalla esperienza di vivere la diagnosi di cancro, la persona puoi iniziare a valutare la tua vita come non hai mai fatto prima, ripensandola e vivendola come se ogni minuto fosse l'unico senza il significato di essere l'ultimo.


L'organizzazione è il grande segreto per una vita migliore

L'organizzazione è il grande segreto per una vita migliore

Infine, si arriva alla filosofia del "Jack": "Poiché non ho fatto lo stesso, almeno ora vado a dormire"; "Dato che ho mangiato un bonbon e ho lasciato la dieta, mangerò un'intera tavoletta di cioccolato"; Ciò che le persone non capiscono è che questo modo di vivere è la più grande auto-flagellazione di tutti e che lo è può, senza troppa fanfara in un primo momento, portare alla depressione, al senso di fallimento, a una continua frustrazione, è vero che ci sono delle ragioni di fondo per tutto ciò che accade: profonde questioni psicologiche possono essere alla base di questa serie di eventi.

(Benessere)

L'omeopatia è un'alternativa naturale al trattamento dello stress

L'omeopatia è un'alternativa naturale al trattamento dello stress

Noto per curare le cause, non le malattie stesse, l'omeopatia è stata sempre più ricercata da persone che vogliono liberarsi dallo stress. "Ci prendiamo cura dell'intero individuo, non pensiamo solo a una parte, consideriamo lo stress uno squilibrio dell'energia vitale", spiega il medico omeopatico José Roberto Miglioli.

(Benessere)