it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

"Mio marito mi ha incoraggiato a suicidarsi", ha lamentato Renata Banhara

In una dichiarazione alla stampa, La modella Renata Banhara ha detto di aver subito aggressioni psicologiche e fisiche fisiche e psicologiche dal suo ex marito. e che lui l'aveva incoraggiata a suicidarsi.

Secondo il suo racconto, lei raccolse e fu gettata dalle scale della casa in cui viveva. Poi il marito la chiuse in camera e la incoraggia a gettare la finestra di

Renata ha detto che suo marito ha aperto la finestra e ha detto le frasi a lei incoraggiare al suicidio :. "Ha detto le cose come, Renata ha detto: "Io non ti amo, i tuoi figli non ti amano, io non ti amo". 9 Molto fragile per la situazione, Renata ha detto che considerava seguire la guida del marito. Tuttavia, il suo figlio ha trovato la chiave di riserva della stanza ed è andato a salvare la madre

Ricordando il caso, Renata detto eccitato :. "Sono stato umiliato, vessati dalla persona che amavo di più, ho pensato che avrei potuto fidarmi ... io non sono il Renata bella e meravigliosa Banhara, ma quando ti sposi qualcuno a casa con l'anima della persona ... violenza psicologica era disumana ".

la situazione solo venuto al termine quando Renata fu in grado di conquistare il bambino a fare un rapporto della polizia e sottoporsi ad un esame forense.

la ragione per l'attacco, secondo Renata, sarebbe stato per lei di aver scoperto un tradimento del marito, mentre lei stava subendo il trattamento medico a causa di complicazioni causate da encefalite.

Rapporto eccessivo

Il tipo di testimonianza riportato da Renata Banhara sfortunatamente accade spesso in Brasile. Per avere un'idea, ogni 7,2 secondi una donna è vittima di violenza fisica, secondo l'Istituto di Maria da Penha Violenza rapporto

L'anno della violenza Mappa 2015 :. Omicidio di donne in Brasile sono stati registrati 4762 omicidi contro donne nel 2013 in Brasile. Di questi, il 50,3% è stato commesso da parenti e il 33,2% di questi crimini sono stati commessi dal partner o ex

Le aggressioni subite da Renata mostrano che ha vissuto una relazione violenta. Secondo lo psicologo Raquel Baldo. una relazione abusiva è una qualsiasi relazione in cui una persona esercita un potere eccessivo e continuo sull'altra persona, generando nell'altra una dipendenza, un imprigionamento, la paura, l'insicurezza e la paura di essere se stesso e impedendo in alcun modo questo può esprimersi e agire per se stesso ".

Raquel spiega che il rapporto violento è stato parte della nostra cultura per molte generazioni ed è stato insegnato ai bambini dal

Come segnalare casi di violenza contro le donne nella polizia

Le persone che subiscono violenza domestica o che desiderano aiutare qualcuno che ha attraversato questo tipo di situazione possono farlo. chiama il quadrante 180. Il servizio fornisce informazioni sui passaggi successivi per risolvere la situazione.

Il quadrante 180 può inoltrare il reclamo a entità di sicurezza, come lui (DDM) o Stazione speciale di polizia (DEAM).

È anche possibile chiamare il numero 190 o passare a un'unità sanitaria di base, dove è possibile indirizzare la vittima a cure specialistiche

Inoltre, la vittima può recarsi in una stazione di polizia comune per ricevere le indicazioni necessarie.

Prossimo passo: denuncia alla giustizia

Donne vittime di crimini di diffamazione e diffamazione, come abuso verbale e foto intime allo scopo di umiliare e deprecare la donna ha bisogno di ottenere un avvocato per archiviare un'azione criminale entro un periodo massimo di sei mesi dopo l'evento.In caso di lesioni personali leggere, viene presentata un'azione penale pubblica, che può essere eseguita in un massimo di quattro anni. In caso di minacce di stupro di donne sopra i 18 anni in cui non vi è alcuna situazione di vulnerabilità, la denuncia deve essere presentata entro sei mesi dall'evento.

Inoltre, è anche possibile cercare il guida in una stazione di polizia femminile o in una stazione di polizia congiunta.


I social network possono essere una zona di conforto per le persone insicure

I social network possono essere una zona di conforto per le persone insicure

Le relazioni sono fondamentali per il benessere individuale. Molte ricerche mostrano anche l'importanza del contatto sociale. Nel documentario FELICE che affronta diversi punti della felicità, è davvero notevole la questione di chi è felice è una buona connessione sociale e che ha uno stretto contatto è più felice di persone che vivono isolati.

(Benessere)

Fitoterapia utilizza erbe per curare lo stress

Fitoterapia utilizza erbe per curare lo stress

Fitoterapia, che utilizza piante medicinali per correggere gli squilibri nel corpo, è un'alternativa per chi vuole affrontare lo stress in modo più naturale. Con i tè e i preparati fatti nelle farmacie di manipolazione è possibile ridurre numerosi sintomi, come stanchezza, tristezza, mal di testa, agitazione, tensione e angoscia.

(Benessere)