it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Musicoterapia mostra l'efficacia nel trattamento dei sintomi della fibromialgia

Musicoterapia mostra l'efficacia nel trattamento dei sintomi della fibromialgia

I ricercatori presso l'Università di Granada, in Spagna, dimostrato che la terapia di musica, quando combinato con altre tecniche di rilassamento, riduce in modo significativo il dolore, la depressione e l'ansia e migliora il sonno tra i malati di fibromialgia.

lo studio ha avuto 60 pazienti affetti da fibromialgia, scelto in modo casuale in Spagna e divisi in due gruppi . Per quattro settimane, una tecnica di rilassamento con immagini e musicoterapia è stata applicata in uno dei gruppi in una serie di sessioni condotte da un ricercatore.

Questo gruppo di pazienti ha ricevuto un CD da ascoltare a casa. I ricercatori hanno poi misurato un numero di variabili associate ai principali sintomi della fibromialgia, come intensità del dolore, qualità della vita, impatto della malattia sulla vita quotidiana del paziente, disturbi del sonno, ansia, depressione e benessere.

Mentre il gruppo non trattato non ha riportato cambiamenti nel dolore, l'altro gruppo, sottoposto a musicoterapia, ha sperimentato una significativa riduzione del dolore e della depressione dopo quattro settimane di trattamento.

Gli studenti credono che ci siano strumenti - come l'arte del rilassamento, con l'immaginazione guidata e la musicoterapia ricettiva - che sono efficacemente efficaci nel trattamento dei sintomi di questa malattia. Il basso costo, la facile implementazione e il fatto che i pazienti possano essere coinvolti nel trattamento domiciliare sono alcuni dei vantaggi di questa tecnica.

Il prossimo passo dello studio è scoprire altre variabili fisiologiche associate al benessere generato da questi due tecniche e l'impatto della partecipazione dei pazienti nel loro stesso trattamento.

La musicoterapia cura diverse malattie

"La musica raggiunge il sistema limbico in toto, regione del cervello responsabile di emozioni, motivazione e affetto", spiega Maristela Smith, coordinatore della Music Therapy Clinic presso la United Metropolitan Faculty di San Paolo. Questo è un punto chiave della musicoterapia: un metodo che usa il suono passato per trattare i mali di tutti i tipi. "I pazienti con malattia di Alzheimer, ad esempio, salvano gli aspetti della memoria attraverso canzoni e suoni di routine", afferma lo specialista.

Il trattamento è altamente indicato per le persone che hanno disturbi della comunicazione (come disturbi della parola e della balbuzie ); di comportamento (come l'iperattività); disturbi neurologici, lesioni cerebrali e dislessia. O malattie mentali come autismo infantile, la schizofrenia e la depressione, resistono un buon accordo di

La terapia con le note musicali è diviso in fasi: a. Musicodiagnóstica, dove sono raccolti dati sulla storia personale, clinica e suono del paziente. Quindi lo specialista dettaglia i suoi obiettivi e sottopone il piano d'azione del paziente. Quindi inizia la fase di trattamento in una stanza speciale con un'acustica adeguata. Le sessioni comprendono musica varia e funzioni audio da CD, voci, strumenti e persino rumori. Lo specialista valuta la reazione del paziente a ogni suono, documenta tutto e confronta i risultati con il loro progetto iniziale.

"Effetti positivi sono stati osservati nelle prime 10 sessioni, specialmente per quanto riguarda lo sviluppo della percezione globale del paziente ", dice Maristela Smith.


Virus Zika: i ricercatori trovano una relazione tra virus e microcefalia

Virus Zika: i ricercatori trovano una relazione tra virus e microcefalia

Tuttavia, il paziente torna in Europa a 28 settimane di gestazione, un esame ecografico a 29 settimane di gestazione ha mostrato i primi segni di anomalie fetali, e lei è stata rinviata al Dipartimento di Perinatologia. A quel tempo, notò anche movimenti fetali ridotti. Ultrasuoni che si è tenuto a 32 settimane di gestazione confermato il ritardo di crescita intrauterina, aumento ventricoli cerebrali e calcificazioni in diverse aree del cervello.

(Salute)

Comprendere la relazione tra aspirina e prevenzione del cancro

Comprendere la relazione tra aspirina e prevenzione del cancro

I dati dell'ultima Conferenza internazionale contro il cancro (UICC) riportano che almeno 1/3 delle neoplasie sarebbero prevenibili. Misure semplici come il cambiamento degli stili di vita, il controllo dell'obesità, la riduzione del consumo di alcol, il fumo e l'esposizione a sostanze tossiche, nonché la vaccinazione contro l'HPV e l'epatite, potrebbero avere un impatto significativo sulla riduzione del numero di nuovi casi.

(Salute)