it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Il produttore musicale muore Carlos Eduardo Miranda

Il produttore musicale muore Carlos Eduardo Miranda

Il produttore musicale Carlos Eduardo Miranda, 56 anni, è morto questo giovedì (22), dopo aver avuto mal di testa e mal improvviso.

Miranda, come era noto, era molto importante nella scena musicale brasiliana, avendo contribuito a rivelare musicisti e band come Skank, O Rappa, Raimundos e Gaby Amarantos. È stato anche un giurato del programma Idols nel 2006 e 2007 e in seguito ha avuto un ruolo simile nei reality show come Astros e What's Your Talent?

Che cosa è mal-improvviso?

L'espressione mal-improvvisa caratterizza tutta la morte in che non vi è alcuna causa apparente e non lascia alcun segno di violenza o danno fisico. Normalmente, le persone che muoiono per l'alitosi devono essere sottoposte ad autopsia, di solito è un evento cardiovascolare o respiratorio.


La vasectomia è più semplice di laparoscopia e non interferisce con la libido

La vasectomia è più semplice di laparoscopia e non interferisce con la libido

La vasectomia è una procedura chirurgica che impedisce a un uomo di avere figli. La chirurgia interrompe il passaggio dello sperma prodotto dai testicoli e conduce ai canali che si aprono nell'uretra, prevenendo definitivamente la gravidanza. La chirurgia è indicata per la pianificazione familiare delle coppie con prole stabilita, poiché la chirurgia viene eseguita con l'intenzione di evitare di avere figli in modo permanente.

(Salute)

Studio associa HPV con aumentato rischio di cancro alla gola

Studio associa HPV con aumentato rischio di cancro alla gola

I ricercatori hanno combinato i risultati di 55 studi condotti negli ultimi due decenni e hanno rilevato che il 28% delle persone con cancro nel tratto vocale aveva tessuti tumorali con risultati positivi per il papillomavirus umano (HPV). Ma questo indice variava ampiamente dallo studio allo studio - dall'assenza di HPV nei pazienti con cancro della gola a una percentuale di infezione del 79% nei pazienti con tumori.

(Salute)