it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

La musica aiuta a prevenire lo sviluppo del morbo di Alzheimer

La musica aiuta a prevenire lo sviluppo del morbo di Alzheimer

Studi precedenti avevano già verificato i diversi benefici che la musica ha per la salute e il benessere di una persona. Alcuni anni fa, gli scienziati dell'Istituto Max Planck di Neuroscienza e Cognizione umana a Lipsia, in Germania, si chiedevano perché i pazienti con malattia di Alzheimer potrebbe ricordare melodie o che hanno forti emozioni durante l'ascolto di canzoni che hanno segnato la loro vita.

i ricercatori hanno scoperto che la musica è memorizzata in una parte diversa del cervello che memorizza la maggior parte dei nostri ricordi. Un documentario intitolato "Alive Inside" ha mostrato questo evento in pratica, descrivendo come un paziente di Alzheimer ha iniziato a rispondere lucidamente al suo passato poco dopo aver ascoltato una canzone. Guarda un estratto

Per la terapia i ricercatori musicale che utilizza la musica e dei suoi elementi -. Suono, ritmo, melodia e armonia - per la riabilitazione fisica, mentale e sociale di individui o gruppi è essenziale per il trattamento dei malati di Alzheimer. Inoltre, la musica può ancora aiutare nella socializzazione dei pazienti.

La musica può anche aiutare a mantenere la memoria di persone che non hanno l'Alzheimer e possono prevenire la malattia in futuro. Quando sentiamo la musica, il tuo orecchio trasforma i suoni in segnali elettrici venire al nostro cervello che causa un aumento della produzione di endorfine.

"Il nostro corpo è dotato di un Sonora Identità, ISO chiamato, che comanda la nostra percezione e la produzione di suoni . Quando c'è uno squilibrio in questo sistema, il malato si sente meno motivato e più triste, la musica riesce a riportare l'equilibrio di cui ha bisogno ", spiega il fondatore e coordinatore del corso di musicoterapia presso FMU, Maristela Smith.


PEP: conoscere il trattamento di emergenza per le persone che sono state esposte all'HIV

PEP: conoscere il trattamento di emergenza per le persone che sono state esposte all'HIV

La profilassi post-esposizione (PEP), una strategia per prevenire l'infezione da HIV, è stata inizialmente messa a disposizione degli operatori sanitari che sono stati accidentalmente esposti all'HIV (con aghi e altri strumenti contaminati) ) o per le vittime di violenza sessuale. Dal 2010, tuttavia, c'è la versione PEP sessuale.

(Salute)

Le persone che abusano di alcol possono influenzare lo studio

Le persone che abusano di alcol possono influenzare lo studio

Uno studio del dipartimento di psicologia dell'Università di Dalhousie in Canada dice che le persone che abusano di alcol possono convincere i loro partner a fare lo stesso. A questi risultati, gli autori hanno studiato 208 coppie di fidanzati, tutti sulla ventina. Le coppie erano almeno cinque volte a settimana e il tempo di relazione era, in media, di due anni.

(Salute)