it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Il dolore muscolare altera l'allenamento e la qualità della vita

Il dolore muscolare altera l'allenamento e la qualità della vita

I muscoli delle gambe sono disposti in quattro compartimenti circondati da un sottile tessuto fibroso chiamato fascia. È come se questi muscoli diventassero "semi-indistruttibili" all'interno di questi compartimenti di muri solidi. La sindrome compartimentale è caratterizzata da una condizione in cui un trauma o esercizio ripetitivo causa una maggiore pressione nel compartimento muscolofascico, causando dolore che può essere associato a gonfiore, formicolio e debolezza muscolare.

La sindrome del compartimento delle gambe croniche è una delle più comuni lesioni da esercizio fisico negli sport.

La sindrome del compartimento delle gambe croniche è una delle lesioni più comuni ai muscoli delle gambe. lesioni più comuni indotte dall'esercizio di pratiche sportive, in cui si verifica un sovraccarico accompagnato da impatti ripetitivi, in particolare negli sport di corsa e nell'addestramento militare. I carichi assiali ripetitivi causati durante la gara aumentano la pressione del compartimento.

L'atleta inizia l'attività fisica senza dolore e dopo un certo periodo di esercizio si riferisce al dolore associato o meno ai cambiamenti di sensibilità nella regione laterale della gamba, i sintomi alleviano con riposo e non si manifestano durante l'attività della vita quotidiana. I sintomi compaiono con la stessa periodicità, di solito l'atleta riferisce dolore dopo un certo tempo o la distanza percorsa inizia con il dolore. Le manifestazioni sono bilaterali dal 75% al ​​95% dei casi.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi difficile della sindrome compartimentale cronica è dovuta al fatto che le manifestazioni cliniche presentate non sono specifiche. Ci sono diverse cause di dolore muscolare negli atleti e per una diagnosi accurata è necessario che il medico sia a conoscenza delle attività dell'atleta, oltre alle sue attività quotidiane e tutti i sintomi che il paziente sente. sono normali ma dovrebbero essere eseguiti per escludere diagnosi differenziali come tibialgia, perostosi o frattura da stress, che presenta alcuni sintomi molto simili alla sindrome compartimentale. I test dinamici eseguiti durante e subito dopo l'attività fisica sono necessari all'avvio del dolore. Uno può eseguire la risonanza magnetica o possibilmente l'ultrasuono. Tuttavia, anche con il test dinamico, può presentare immagini normali.

La diagnosi più accurata si ottiene attraverso misurazioni della pressione intra-compartimentale valutate nei periodi pre e post-esercizio utilizzando strumenti di precisione Qualsiasi pressione del compartimento superiore a 30 mmHg , misurato un minuto dopo l'esercizio o una pressione superiore a 20 mmHg 5 minuti dopo lo sforzo, sono considerati diagnosi positive di sindrome compartimentale.

L'opzione del trattamento fisioterapeutico dovrebbe essere considerata un'opzione per porre fine a questo a disagio. Tuttavia, nei casi in cui l'evoluzione non è soddisfacente, il trattamento è chirurgico e consiste nel rilascio del piccolo tessuto elastico che circonda i compartimenti muscolari interessati, consentendo la contrazione e l'espansione muscolare senza compressione del muscolo della gamba da parte della fascia elastica , anche se a volte il risultato potrebbe non essere come previsto.

L'importante è non continuare a vivere con il dolore. Oltre a compromettere il risultato dell'esercizio, un fastidio cronico come questo può ridurre notevolmente la qualità della vita di coloro che amano praticare sport e mantenersi in forma.


Scopri le sette domande più frequenti sull'attività fisica

Scopri le sette domande più frequenti sull'attività fisica

Le persone già conoscono i benefici che un'attività fisica costante può portare, come aumentare le loro aspettative e qualità della vita, aiutando a prevenire le malattie cardiache come l'infarto e ictus, così come altri problemi come l'obesità, sviluppare una maggiore forza muscolare, aumentare l'energia, aiutare a ridurre lo stress e anche un buon modo per ridurre l'appetito e bruciare calorie.

(Fitness)

Scopri come camminare può perdere più di accademico

Scopri come camminare può perdere più di accademico

Con la routine frenetica, il modo migliore per perdere quei chili in più è cercare la pratica che passi meno tempo della tua giornata e più calorie. In questo senso, uno studio della London School of Economics nel Regno Unito ha sottolineato che camminare a ritmo sostenuto almeno 30 minuti al giorno è più efficace nella perdita di peso che allenarsi o praticare altri sport.

(Fitness)