it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

La sclerosi multipla riceve un trattamento sperimentale

La sclerosi multipla riceve un trattamento sperimentale

I risultati sono stati promettenti rispetto ai trattamenti convenzionali oggi disponibili. In un gruppo di 52 pazienti, solo 3 hanno mostrato un deterioramento nella disciplina tre anni dopo la procedura, a differenza del gruppo di controllo, per un totale di 50 pazienti, 30 avevano peggioramento.

trattamento ha lo scopo di fermare l'attacco sistema immunitario alle cellule cerebrali con un approccio radicale: la loro distruzione e ricostruzione. "Non stiamo cercando di rigenerare i neuroni. Quello che cerchiamo è quello di ottenere il sistema immunitario a smettere di attaccare il cervello per permettergli di recuperare", ha detto Richard Burt, responsabile del progetto in un'intervista al quotidiano O Globo.

Che cos'è?

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune che colpisce il cervello, i nervi ottici e il midollo spinale (sistema nervoso centrale). Questo perché il sistema immunitario del corpo confonde le cellule sane con "intrusi" e li attacca provocando lesioni. Il sistema immunitario del paziente erode la guaina protettiva del nervo nota come mielina. Il danneggiamento della mielina provoca interferenze nella comunicazione tra il cervello, midollo spinale, e altre aree del sistema nervoso centrale.

Come è il trattamento sperimentale?

In terapia viene raccolto le cellule staminali ematopoietiche del paziente, presenti nel sangue e midollo osseo, che sono in grado di differenziarsi in cellule del sangue (globuli rossi, globuli bianchi, ecc ...) solo.

quindi potenti farmaci chemioterapici sono dati per completare la rimozione del sistema immunitario della persona, cessando l'infiammazione nel cervello . Quindi, le cellule staminali ematopoietiche raccolte vengono iniettate nuovamente nel paziente in modo da ricostruire il sistema immunitario.


Mangia veloce aumenta il rischio di obesità

Mangia veloce aumenta il rischio di obesità

Uno studio pubblicato sulla rivista Journal of American Dietetic Association ha rivelato che le persone che mangiano troppo velocemente hanno maggiori probabilità di sviluppare l'obesità rispetto a quelle che mangiano a un ritmo più lento. L'analisi è stata condotta da ricercatori dell'Università di Osaka in Giappone.

(Salute)

Mal di denti: cosa sta causando?

Mal di denti: cosa sta causando?

Cosa fai quando hai mal di denti? La maggior parte delle persone tende a cercare modi per alleviare il problema, il che è davvero utile quando si prevede di fissare un appuntamento con un dentista. Tuttavia, se il dolore scompare, la maggior parte semplicemente dimenticherà il problema e lascerà la consultazione lì.

(Salute)