it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Come trattare con i bambini alla pubertà che non accettano i cambiamenti del corpo?

Come trattare con i bambini alla pubertà che non accettano i cambiamenti del corpo?

L'inizio della pubertà è segnato dai primi cambiamenti corporei, che si verificano nella tarda infanzia e nella prima adolescenza. Tutti sanno che lo faranno, ma nessuno sa quando inizieranno. È abbastanza comune per l'adolescente sentirsi a disagio e imbarazzato da questo nuovo corpo che non identifica come suo. È naturale che questo bambino disinibito, che gira senza vestiti in casa, eviti di spostarsi di fronte agli altri, cominciando a chiudere la porta della camera da letto e spesso a chiudere la porta del bagno. E già noto in anticipo: frasi come "Sei troppo piccolo per chiuderti in bagno"; "Sono tuo padre, ragazza, dove ti sei mai vergognato di tuo padre?"; "Ti conosco dal giorno in cui sei nato!" non aiutano affatto.

I disturbi alimentari e la depressione possono manifestarsi in questo momento della vita, come rifiuto di accettare cambiamenti fisici, sia a causa delle nuove forme, sia a causa di ciò che rappresentano nell'immaginario di ciascuno.

Il primo segno di pubertà del ragazzo è l'aumento del volume dei testicoli, che viene raramente percepito dall'adolescente stesso, e ancor meno dalle persone che lo circondano. Già nelle ragazze è l'aspetto del seno, che segna questo momento ed è percepito da tutti. Per questo motivo, è più comune vedere le adolescenti donne a disagio con il corpo rispetto ai maschi. Alcuni indossano top aderenti per camuffare il seno e mettere le camicette legate intorno alla vita per nascondere lo sviluppo dei fianchi. Nel tempo le cime tendono a scomparire, dando origine alle scollature, ai pantaloni attillati e alle minigonne, che diventano parte dell'armadio di questi giovani. Altri negano i cambiamenti e hanno bisogno di consigli da qualcuno vicino al momento di indossare un reggiseno, che i seni stanno segnando molto sotto le magliette. Questi sono comportamenti normali e non ti preoccupare.

I comportamenti manifesti relativi all'ingresso nella pubertà sono normali, ma c'è un limite. Bambini e adolescenti che iniziano a isolarsi dagli amici, evitano di uscire di casa, rifiutano di andare in spiaggia o in piscina, possono avere difficoltà a trattare con il corpo. I disturbi alimentari e la depressione possono manifestarsi a questo punto della vita, come rifiuto di accettare cambiamenti fisici, sia a causa delle nuove forme, sia a causa di ciò che rappresentano nell'immaginario di ciascuno. Dovremmo essere consapevoli dei cambiamenti nelle abitudini alimentari e nel comportamento dei giovani, in modo che l'intervento precoce possa essere fatto, se necessario.

Alcuni adolescenti sono rattristati dai cambiamenti nel loro corpo, pensando che non saranno più in grado di partecipare al gioco dei bambini e chi dovrà ora essere "grande popolo", rifiutando di accettarli. Ciò che deve essere chiaro a loro è che i cambiamenti comportamentali stanno avvenendo lentamente e la personalità matura solo nella tarda adolescenza. Che i bambini cambino le loro abitudini di loro spontanea volontà, perché i loro interessi stanno cambiando ei giochi dei bambini sono naturalmente trascurati.

È negli adulti dimostrare che nulla deve cambiare perché il corpo si sta sviluppando. I genitori possono aiutare ricordando loro che questo è successo a loro, il che è stato davvero molto strano all'inizio, ma gradualmente ci siamo tutti abituati e ci siamo persino divertiti! Dovrebbero mostrare i vantaggi di essere "grandi persone", elogiare nei momenti in cui mostrano insicurezza e, soprattutto, rispettano il loro tempo e la loro privacy.


La storia dell'aborto favorisce la nascita pretermine

La storia dell'aborto favorisce la nascita pretermine

Diversi fattori possono influenzare la nascita di un bambino prematuro o sottopeso. Se l'età della madre, l'ipertensione e il diabete erano già noti influenze, ora i ricercatori finlandesi hanno scoperto l'ennesimo. Secondo uno studio pubblicato nel Human Reproduction, la più grande rivista a giocare in Europa, le donne che hanno avuto tre o aborti più indotti sono più probabilità di avere bambini che nascono prematuri.

(Famiglia)

Fisioterapia può ridurre il rischio di depressione post-partum

Fisioterapia può ridurre il rischio di depressione post-partum

Un sondaggio condotto dalla American Physical Therapy Association e pubblicato sulla rivista Terapia fisica Gli esercizi di fisioterapia possono ridurre le possibilità di depressione postpartum. Per raggiungere questa conclusione, l'università ha reclutato 161 donne che avevano appena partorito. I partecipanti sono stati divisi casualmente in tre gruppi.

(Famiglia)