it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Pietra della cistifellea: la dieta aiuta a controllare il problema

Pietra della cistifellea: la dieta aiuta a controllare il problema

I calcoli biliari rappresentano un grave problema di salute pubblica che colpisce circa il 20% della popolazione. Sono causati da una complessa interazione tra fattori dietetici, genetici, metabolici e ambientali. La stragrande maggioranza delle pietre è costituita principalmente da colesterolo, all'interno della cistifellea. Questo deriva da un processo multifattoriale che coinvolge vari gradi presenza di una bile con eccesso di colesterolo, riduzione di inibitori della formazione di cristalli e alterata motilità cistifellea.

Tra i fattori di rischio per la formazione di calcoli biliari colesterolo includono:

  • il sesso femminile
  • obesità
  • rapida perdita di peso (più di 1,5 kg / settimana)
  • gravidanza alcuni farmaci ormoni femminili
  • dislipidemia
  • malattie intestinali coinvolgono l'ileo terminale.

Solitamente, calcoli biliari presenta asintomatici, ma possono causare coliche biliari, colecistite (infiammazione della cistifellea), e complicazioni più gravi come colangite (infiammazione di una o più dotti biliari) e pancreatite acuta biliare.

Come la dieta può aiutare a controllare?

trattamento dipende dallo stato generale del paziente, la presenza o l'assenza di sintomi e complicazioni, e può includere la misurazione di procedure dietetiche, mediche ed endoscopiche, di radiologia interventistica e chirurgica.

Una volta formati i calcoli biliari, non esiste una dieta in grado di eliminare il problema. Una volta fatta la diagnosi, dovrebbe essere iniziata una dieta specifica per ridurre il rischio di sintomi e complicanze legate alla litiasi biliare. La quantità di grasso nella dieta deve essere ridotta limitando l'assunzione di cibi fritti, carni rosse grasse, latte intero e prodotti a base di latte, uova, visceri animali, dolci e alcuni alimenti trasformati. Soprattutto, è necessario evitare qualsiasi cibo noto per causare i sintomi.

Prevenzione

Quando si parla di prevenzione, la dieta svolge un ruolo chiave. Si consiglia una dieta ricca di cibi antiossidanti, ricca di verdure e frutta, ricca di fibre, calcio, vitamina C, carne bianca e latte scremato e con moderata quantità di caffè. I pasti dovrebbero essere frazionati, cercando di evitare di concentrare una grande quantità di grassi in un singolo pasto. L'obesità deve essere evitata, ma una rapida perdita di peso non può verificarsi (il peso non deve superare 1,5 kg / settimana). Oltre dieta, un programma regolare di attività fisica può aiutare a ridurre ulteriormente il rischio di calcoli biliari.

In conclusione, la dieta è importante per ridurre la possibilità di formazione di calcoli biliari, ma i calcoli una volta formato, la dieta no inverte il quadro, riduce solo il rischio di insorgenza di sintomi e complicanze. Il trattamento definitivo, quando indicato, è di solito chirurgico e può includere procedure endoscopiche complementari.


Una nuova ricerca degli scienziati in Svezia indica che il grasso le persone con obesità, anche quelle considerate metabolicamente sane, mostrano cambiamenti insoliti nell'espressione genica quando vengono stimolate con l'insulina. Lo studio è stato condotto da ricercatori del Karolinska Institute, che promuove il premio Nobel e pubblicato sulla rivista scientifica

Una nuova ricerca degli scienziati in Svezia indica che il grasso le persone con obesità, anche quelle considerate metabolicamente sane, mostrano cambiamenti insoliti nell'espressione genica quando vengono stimolate con l'insulina. Lo studio è stato condotto da ricercatori del Karolinska Institute, che promuove il premio Nobel e pubblicato sulla rivista scientifica "Cell."

Secondo il ricercatore Mikael Ryden, l'obesità può essere considerato un'epidemia globale, che colpisce circa 600 milioni di persone in tutto il "Poiché l'obesità è uno dei principali fattori che alterano l'espressione genetica del tessuto adiposo (grasso), dobbiamo continuare a concentrarci sul rischio di malattie cardiache, malattie cardiache, ictus, cancro e diabete di tipo 2.

(Salute)

SUS offre un nuovo trattamento per le vene varicose

SUS offre un nuovo trattamento per le vene varicose

Il Ministero della Salute ha annunciato che il SUS avrà a disposizione una nuova tecnica per il trattamento delle vene varicose. La scleroterapia a guida di schiuma sarà disponibile solo per trattamenti non estetici, cioè quando le vene varicose rappresentano un problema di salute e non solo una questione estetica.

(Salute)