it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Bambino di 18 giorni muore dopo aver contratto il virus bacio

Bambino di 18 giorni muore dopo aver contratto il virus bacio

Uno dei soli 18 giorni il bambino è morto questa settimana nello stato di Iowa, negli Stati Uniti dopo aver contratto un grave tipo di meningite (meningoencefalite). Secondo i media internazionali, la piccola Mariana avrebbe contratto il virus dopo aver ricevuto un bacio da qualcuno che aveva la bocca dolorante.

La madre di Mariana, Nicole Reese ha detto nel suo profilo Facebook che sua figlia era nato sano il 1 luglio. Il 7 luglio, lei e il marito si sono resi conto che la ragazza non si era svegliata. I genitori poi la portarono in ospedale e i medici dissero che aveva contratto il virus dell'herpes simplex di tipo 1 (HSV-1).

Questo virus è solitamente associato a infezioni delle labbra, della bocca e del viso. Questo è il più comune simplex virus dell'herpes e molte persone hanno il primo contatto con questo virus durante l'infanzia.

Il spesso HSV-1 causa l'herpes labiale (lesioni) sulle labbra e all'interno della bocca come mughetto, o infezione dell'occhio (in particolare congiuntiva e cornea) e può anche portare a infezioni nel rivestimento del cervello (meningoencefalite). Può essere trasmesso attraverso il contatto con la saliva infetta.

Alla stampa internazionale, Nicole ha spiegato che qualcuno ha forse dato a Mariana un bacio e si è portata una mano alla bocca. Per verificare se il virus non potesse provenire dai genitori, i medici hanno eseguito dei test. Sul suo account Facebook, sua madre ha scritto: "La nostra principessa Mariana Reese Sifrit ha vinto le ali d'angelo ed è andata a riposare questa mattina. Era in braccio a papà, con Mamma al suo fianco "In soli 18 giorni, ha trasformato le nostre vite. Ora ci aspettiamo che la sua storia salvi altri bambini."


Ministero della Salute amplia l'accesso alla IUD contraccettiva in SUS

Ministero della Salute amplia l'accesso alla IUD contraccettiva in SUS

Il Ministero della Salute ha esteso l'accesso allo IUD in rame, un metodo contraccettivo non ormonale, nella rete di salute pubblica. Prima, la possibilità di acquisire lo IUD era solo tramite le Basic Health Units (UBS). Secondo il documento, lo IUD in rame sarà reso disponibile dagli stati, dai comuni e dal Distretto Federale (DF) agli ospedali per la maternità della SUS, per "contraccezione postpartum o post-aborto immediato".

(Salute)

13 Oggetti che non dovresti condividere in alcun modo

13 Oggetti che non dovresti condividere in alcun modo

Secondo il dentista Gabriele de Oliveira Carvalho, di Unicamp, come la gente non sa come pulirla correttamente, la spazzola può diventare un deposito di batteri e trasmettere gravi malattie infettive innescate da questi microrganismi come la polmonite e persino l'epatite. Orecchini È importante evitare di condividere orecchini perché potrebbero esserci lesioni sulla mucosa dell'orecchio, sangue sui gioielli o funghi sulla pelle.

(Salute)