it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

13 Consigli per affrontare meglio l'epilessia

13 Consigli per affrontare meglio l'epilessia

L'epilessia è una delle più importanti malattie croniche dell'infanzia e come una delle cause più comuni di disturbo neurologico in questa fascia di età. Circa il 50% degli epilettici presenta il problema prima dei cinque anni e il 75% prima dei vent'anni. L'epilessia è un cambiamento temporaneo e reversibile nel funzionamento del cervello che si verifica quando una parte del cervello inizia a emettere segnali errati per alcuni secondi o minuti senza essere causata da febbre, droghe o altre malattie. , così come i sintomi, che possono variare in base alla posizione raggiunta nel sistema nervoso centrale. Se il cambiamento è limitato a un emisfero, la crisi sarà chiamata crisi parziale e se la lesione colpisce i due emisferi cerebrali avremo quella che chiamiamo crisi generalizzata. Di solito la causa è sconosciuta, ma può verificarsi da ferite alla testa, traumi alla nascita, abuso di alcool e / o droghe e altre malattie.

L'epilessia è una malattia neurologica cronica comune e ha un trattamento molto efficace nella stragrande maggioranza dei tempi. La maggior parte delle persone che hanno il problema conducono le loro vite normalmente e con successo in tutte le aree. La diagnosi corretta dovrebbe essere implementata il prima possibile in modo da raggiungere presto il trattamento appropriato. Raccomandazioni importanti non sono bere alcolici, non passare notti insonni, seguire una dieta equilibrata ed evitare uno stress eccessivo.

La diffusione della malattia è molto importante, soprattutto perché gran parte della popolazione ignora il problema o perché ha credenze distorto e non vero sul problema. Così spesso si sente dire che l'epilessia è una malattia contagiosa e le sue compagnie, e sono normali non sarà mai non ha avuto successo nella vita, che non è vero.

L'epilessia è la causa più comune di malattia neurologica nell'infanzia. Circa il 50% dei bambini ha questo problema prima dei 5 anni. Sfortunatamente, l'impatto sociale e psicologico dell'epilessia è ancora ampio, al punto di essere spesso più limitante della stessa malattia. Questo perché l'epilessia rompe il senso di controllo e competenza, essenziale per lo sviluppo sano della personalità della persona, come conseguenza di carattere parossistica, sottomissione imprevedibile e completa dell'individuo per evento epilettico. Tutto quello che serve è un singolo episodio per la famiglia a vivere uno stato di agonia, in attesa di una nuova crisi.

assistenza attenzione funziona, sostegno e ospita le principali accompagnatori dei bambini e degli adolescenti con epilessia è tutto importante, dal momento che non v'è una relazione "a due mani" nella vita quotidiana dei genitori di un bambino con epilessia. Diversi studi, anche in Brasile, mostrano un aumento dell'incidenza di problemi emotivi e psichiatrici, specialmente nelle madri di bambini con epilessia. La riorganizzazione dei ruoli all'interno della famiglia dinamica è tutto importante per la buona gestione del problema.

Così, sensibilizzare a questo proposito è essenziale per ridurre l'impatto negativo di atteggiamenti discriminatori circa l'epilessia e dei suoi miti. Promuovere una maggiore partecipazione sociale e lavorativa attraverso la diffusione di informazioni corrette e scientificamente provate alle entità competenti e alla popolazione, sono obiettivi primari da raggiungere, in modo che questa parte della società abbia una vita di maggiore qualità. capisci e gestisci meglio con l'epilessia.

1.

L'epilessia non è una malattia magica, né è sacra, per non dire demoniaca. È una malattia neurologica comune.

2. L'epilessia non è una malattia contagiosa. È solo il prodotto di scariche anormali di cellule nervose nel nostro cervello.3.

L'epilessia è universale. Colpisce persone di tutte le età e di tutti i paesi. 4.

La sua prevalenza può variare in base alla regione del mondo. Si verifica più frequentemente nei paesi in via di sviluppo, come nel nostro paese (2%), a causa di malnutrizione, mancanza di conoscenza, malattie infettive e insufficiente attenzione medica. Nei paesi più sviluppati l'incidenza è di circa l'1%.

5. L'epilessia è vista come una catastrofe. Stai per morire? È colpa nostra? Stai per essere ritardato? Niente di tutto questo! L'epilessia è una condizione che ha un trattamento ed è spesso benigna.

6 . Le persone con epilessia non vinceranno mai nella vita: mentire! Molti hanno successo nella vita.

7. I genitori spesso vedono l'epilessia con vergogna, frustrazione, disperazione. Sbagliato! I genitori devono curare il bambino correttamente e incoraggiarli a vivere come un bambino normale, che è una malattia che hanno, proprio come chiunque di noi.

8. L'epilessia inizia spesso a essere stigmatizzata all'interno da casa! Spesso il bambino vede la sua condizione come stigmatizzante a causa dell'influenza dei genitori.

9. La persona con epilessia è una persona normale. Ha bisogno di seguire le istruzioni del medico come chiunque di noi.

10. L'epilessia non genera di per sé un disadattamento sociale. iperprotezione dei genitori verso il bambino può portare a cambiamenti nel comportamento e della personalità, rendendo il bambino spesso socialmente isolato, dipendente e insicura.

11 Nella maggior parte dei casi ben condotti, l'epilessia non prende a problemi scolastici. Con un'adeguata diagnosi e trattamento, circa l'80-90% dei bambini avrà il controllo delle crisi convulsive con un minimo di effetti indesiderati.

12. Sono consentiti vari sport, come giocare a pallavolo, calcio, ginnastica, corsa, tennis, ecc. Ciò consentirà di accedere a una vita normale. Nuotare, solo con un'attenta supervisione.

13 . Importante: segui regolarmente il trattamento, non smettere di prendere i farmaci perché hai una festa e vuoi bere alcolici, non mescolare i farmaci, evitare soluzioni magiche come la sostituzione del trattamento per le pratiche religiose.


Le ossa possono interferire con il vostro appetito e il metabolismo

Le ossa possono interferire con il vostro appetito e il metabolismo

L'aumento di peso è costantemente associato ad una cattiva alimentazione , assenza di esercizi fisici e squilibri metabolici. Ma hai mai sentito qualcuno dire che lo scheletro ha a che fare con il peso di ogni individuo? Sappi che il tuo scheletro è molto più di una struttura che supporta i tuoi muscoli e altri tessuti.

(Salute)

Suzana Gullo vents sulla sua lotta contro il cancro al seno

Suzana Gullo vents sulla sua lotta contro il cancro al seno

Gli ultimi sei mesi sono stati difficili per la famiglia di Suzana Gullo, la moglie del presentatore Marcos Mion. Nel pomeriggio di sabato (20), ha pubblicato sul suo Instagram un racconto esilarante della sua lotta contro il cancro al seno, scoperta da suo marito. Ha terminato i suoi sedute di chemioterapia e ora deve iniziare la radioterapia, e altri accompagnamenti medici Di seguito, il check-in pieno la relazione di Suzana, che ha compiuto 40 Domenica scorsa (21) :.

(Salute)