it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

13 Oggetti che non dovresti condividere in alcun modo

13 Oggetti che non dovresti condividere in alcun modo

Secondo il dentista Gabriele de Oliveira Carvalho, di Unicamp, come la gente non sa come pulirla correttamente, la spazzola può diventare un deposito di batteri e trasmettere gravi malattie infettive innescate da questi microrganismi come la polmonite e persino l'epatite.

Orecchini

È importante evitare di condividere orecchini perché potrebbero esserci lesioni sulla mucosa dell'orecchio, sangue sui gioielli o funghi sulla pelle. Se il pezzo è condiviso ci può essere il rischio di contaminazione, spiega l'infettologo Ana Cristina Garcia Ferreira. Pertanto, evita di condividere orecchini e piercing con altre persone.

Pantofole

È molto comune per noi condividere le pantofole, sia a casa che in spiaggia. Ma sappi che questa abitudine può essere molto dannosa per la tua salute. Questo perché i piedi sono luoghi di facile accumulo di funghi e batteri. Se l'igiene dei piedi e delle unghie non viene eseguita correttamente, è molto facile avere manifestazioni come tigna, piede d'atleta e geloni. Quindi, quando usiamo le pantofole di qualcun altro, corriamo il rischio di essere contaminati da questi problemi di salute.

Cuffie

Sai quando hai bisogno di ascoltare l'audio e non hai gli auricolari? Prendere in prestito il telefono di qualcun altro può sembrare una pratica comune, ma può trasmettere malattie come allergia e infezioni. Uno dei motivi è che gli auricolari, in particolare quelli che gli auricolari intra aumentano l'umidità all'interno delle orecchie. Ciò può aumentare la quantità di batteri presenti in loco.

pinzette

I morsetti non entrano in contatto con la mucosa, ma può contenere gocce di sangue o pelle fungo. Quindi è importante che tu non la presti a nessuno. Inoltre, è importante far bollire per alcuni minuti dopo l'uso per evitare di avere un accumulo di microrganismi.

sapone

Secondo il infettiva Ana Cristina, Tutto ciò che deve essere gestita con le mani nude è meno igienico - e questo è esattamente il caso del sapone da bar. Quando viene utilizzato da più di una persona, diventa ancora più antigienico, essendo in grado di trasmettere malattie causate da funghi e batteri. Per evitare che ogni persona utilizzi un sapone in casa, una buona opzione è usare il sapone liquido. "Il motivo è che solo la quantità di prodotto che utilizzerai entra in contatto con il tuo corpo e l'ambiente", spiega il dermatologo Daniele Murga, un membro della Società Brasiliana di Dermatologia

Asciugamani

Secondo l'infettologo Milton Lapchik, gli asciugamani possono anche accumulare batteri e funghi restando umidi a lungo e inoltre, poiché viene usato da più persone, diventa infine un mezzo per trasmettere questi microrganismi.

bagno

Questi due articoli per l'igiene di solito accumulano molta umidità. Quindi, sono siti di facile accumulo per batteri e funghi. Ecco perché è importante che ognuno abbia il suo. Se si vive con altre persone, un buon consiglio è che ogni uso una spugna di un colore non confondere.

Rasoi e fare la depilazione

Le lame sono in costante contatto con la pelle e possono contenere funghi e se la persona che usi è malata. Inoltre, poiché sono affilati, possono contenere gocce di sangue.

Deodoranti

Questa raccomandazione vale soprattutto per i modelli roll-on. La ragione per cui questi deodoranti vengono direttamente a contatto con la pelle. "Se la persona si è rasata e ha passato il deodorante, potrebbe esserci del sangue nell'area. Se la persona che sta usando il prodotto è anche ferita, potrebbe esserci contaminazione", spiega Ana Cristina infettologo

Protezioni per le labbra

Così come la pelle, la bocca, possono anche contenere microrganismi che causano malattie da freddo. Pertanto, è importante evitare che vengano utilizzati da più di una persona.

Pietra pomice

Il dermatologo Ademir Junior spiega che le pietre pomice sono responsabili della rimozione dello strato di pelle morta dai piedi. Ciò li induce ad accumulare una grande quantità di funghi e batteri. Pertanto, è importante che non sia condiviso.

Tagliaunghie

Spesso le unghie possono contenere funghi che causano micosi e candidosi. Quando altre persone usano questi strumenti, può verificarsi una contaminazione. Inoltre, è importante far bollire il cutter dopo l'uso per eliminare eventuali microrganismi presenti sul posto.


L'ipoclorito di sodio ha diverse funzioni, da frutta e verdura di lavaggio, lasciare che l'acqua idonea al consumo umano per uccidere le larve della zanzara Aedes aegypti, responsabile della trasmissione di dengue, il virus Zika, e chikungunya.

L'ipoclorito di sodio ha diverse funzioni, da frutta e verdura di lavaggio, lasciare che l'acqua idonea al consumo umano per uccidere le larve della zanzara Aedes aegypti, responsabile della trasmissione di dengue, il virus Zika, e chikungunya. "L'ipoclorito di sodio è un sale con grande ossidante potere, usato come candeggiante e disinfettante. E 'conosciuto anche come candeggina", dice Paolo Olzon, medico di medicina generale e professore presso l'Università Federale di San Paolo (UNIFESP).

Lattuga immerso in soluzione con ipoclorito di sodio - Foto: GettyImages Uno degli usi più comuni dell'ipoclorito di sodio è per l'igiene della frutta, verdura e verdura prima del consumo. A tal fine si dovrebbe usare un cucchiaio del prodotto nella concentrazione del 2,0% o 2,5% - o due cucchiai di ipoclorito nella concentrazione dell'1% - per ogni litro di acqua.

(Salute)

Produzione Emicrania di sostanze infiammatorie genera la crisi

Produzione Emicrania di sostanze infiammatorie genera la crisi

Mal di testa o mal di testa, un termine tecnico utilizzato dai medici, è un sintomo così comune nella popolazione generale è stimata in almeno una crisi dolorosa per tutta la vita più del 90% degli abitanti del pianeta. E tra il mal di testa più comune, quella che porta ulteriormente il paziente a rivolgersi al medico è senza dubbio l'emicrania.

(Salute)