it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

12 Passaggi per prendersi cura di una persona con demenza

12 Passaggi per prendersi cura di una persona con demenza

Aumentare la popolazione anziana è un fenomeno globale. Oggi la terza età rappresenta circa il 10% della popolazione mondiale, potendo raggiungere nel 2050 il 22%. Con l'invecchiamento della popolazione, c'è stato un aumento del numero di malattie degenerative, come la demenza. Il termine "degenerativo" si riferisce alla perdita del corretto funzionamento di un particolare organo e non è correlato a infezione, infiammazione o tumore. Nella demenza, il cervello è l'organo che smette di funzionare.

L'individuo con questa malattia ha una perdita di memoria; difficoltà a svolgere attività di vita quotidiana, a gestire denaro, guidare o mangiare e ad avere cambiamenti comportamentali come insonnia, irritabilità e aggressività. La malattia di Alzheimer e la demenza vascolare sono le demenze esistenti più comuni. Quest'ultimo si verifica quando ci sono piccoli infarti cerebrali, cioè a causa della mancanza di sangue in alcune regioni del cervello. Per quanto riguarda l'Alzheimer, non è stata ancora trovata alcuna causa per dimostrare la malattia.

Oggi il trattamento per la demenza non cerca di curare la malattia, ma di ritardarne la progressione. Ad esempio, per un individuo che ha difficoltà a vestirsi da solo ma può ancora camminare da solo, il trattamento sarà nel senso che sarà in grado di camminare da solo il più a lungo possibile.

e stare a casa con una persona affetta da demenza:

1. Cambia il modo in cui comunichi

Il paziente con demenza avrà difficoltà a ricordare i nomi di persone e oggetti e poco capirà di cosa stai parlando.

Pertanto, la comunicazione verbale deve essere data attraverso frasi brevi e semplici, ad esempio, quando si offre qualcosa è meglio specificare: "vuoi leggere?" , invece di chiedere, "Vuoi fare qualcosa?" Dategli tempo per capire cosa è stato detto. Se necessario, ripeti la frase o usa un'altra espressione con lo stesso significato. Mantieni sempre la tua voce calma e quando parli, chiedi al paziente di guardarti direttamente.

2. Stabilire routine

Il paziente, con l'inizio della demenza, diventa più insicuro. I cambiamenti nell'ambiente e nelle attività quotidiane possono innescare confusione mentale. Pertanto, stabilite le routine, in modo che le attività, come l'igiene personale e il cibo, siano sempre tenute nello stesso momento. Le attività dovrebbero essere semplificate, ad esempio, quando si vestono, ridurre le opzioni di abbigliamento nell'armadio. Evitare vestiti, fibbie o bottoni con cerniera e lasciare separati i pezzi di abbigliamento nello stesso ordine.

3. Stimolare l'indipendenza: fallo con lui e non da lui

L'invecchiamento porta dei limiti, ma dobbiamo sempre stimolare l'autonomia degli anziani. Incoraggiatelo a fare attività che rientrano nella sua routine, come vestirsi, per esempio. Inizialmente lascia che provi a farlo da solo, se ti rendi conto che non ha completato l'incarico, quindi sorvegliarlo e guidarlo. Se il paziente non è in grado di seguire le sue indicazioni, assisterlo nel compito. E alla fine, se si dimostra incapace di farlo, puoi farlo per lui. Anche la mobilità gioca un ruolo importante nella salute del paziente perché riduce il rischio di infezione e trombosi venosa, oltre a ridurre il carico sul caregiver, quindi cerca di stimolarlo a camminare e muoversi quando possibile.

4. sicurezza delle cure per lui

a causa della diminuzione della vista e dell'udito, oltre l'instabilità di questa marcia negli anziani, è indispensabile prendere alcune precauzioni per prevenire le cadute e incoraggiare l'indipendenza:

  • rimuovere tappeti e mobili in eccesso in casa, perché sono una trappola che causa la caduta negli anziani
  • mettere pavimento antiscivolo e barre di sicurezza nel bagno
  • oggetti pericolosi devono essere rimossi o conservati

Il paziente non deve essere in un ambiente completamente buio, in quanto ciò potrebbe renderlo più confuso, tenere sempre una sorta di illuminazione indiretta di notte . Alle porte, le serrature dovrebbero essere sempre in alto o in basso. Un'altra misura importante per evitare incidenti è tenere la chiave della casa e l'auto in luoghi sicuri, perché nelle crisi può diventare irrequieta e provare a lasciare la casa

5. Avere delle "regole" per il cibo

Cerca sempre di offrire i pasti in luoghi tranquilli e con programmi regolari, ricorda: la routine lascia il paziente meno confuso. Evita le distrazioni in questo momento, come la televisione, la musica ad alto volume o molte persone che chiacchierano allo stesso tempo. La difficoltà a deglutire può essere associata a demenza, quindi un cibo con una consistenza più pastosa migliorerà la deglutizione, il che potrebbe impedire il bavaglio. La dieta dovrebbe essere frazionata, cioè il paziente dovrebbe avere sei pasti al giorno, ognuno dei quali piccolo.

7. Prestare attenzione ai segni sulla pelle

Gli anziani hanno una pelle più sottile e fragile, quindi è più facile avere lesioni in aree di supporto del corpo (regione sacrale e tallone). Per il paziente che è costretto a letto, non è consigliabile lasciarlo sempre nella stessa posizione, spostarlo almeno ogni due ore. Uno dovrebbe fare uso di crema idratante sulla pelle e offrire liquidi durante il giorno per evitare una possibile disidratazione. Il pannolino dovrebbe essere cambiato almeno ogni tre ore. In caso di piaghe della pelle, cercare un team di assistenza sanitaria che prescriverà la medicazione.


Aria condizionata società è troppo freddo per le donne, dice studio

Aria condizionata società è troppo freddo per le donne, dice studio

Questo di solito è un argomento di ferventi discussioni negli ambienti di lavoro: la temperatura dell'aria condizionata. Alcuni si sentono molto caldi, altri si congelano da tanto freddo. Tuttavia, uno studio presso l'Università di Maastricht nei Paesi Bassi, ha scoperto che l'aria molto più delle imprese di condizionamento di solito seguono uno schema sulla base del tasso metabolico a riposo di un uomo di 40 anni e con circa 70kg.

(Salute)

Distacco della retina può portare alla cecità

Distacco della retina può portare alla cecità

Non fa male, ma ci si sente orribile. Dal nulla, la persona smette di vedere o ha persino la sensazione angosciosa di stare con gli animali domestici nel loro campo visivo. Tutto questo perché la retina, uno degli strati interni dell'occhio, ha lasciato il posto e quindi il nome del quadro clinico del distacco della retina.

(Salute)