it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

10 Domande comuni sull'endometriosi

10 Domande comuni sull'endometriosi

La malattia è ricorrente tra le donne perché oltre a causare dolore durante i rapporti, cambiamenti delle viscere durante le mestruazioni. - come la diarrea o dolori di evacuare - è anche associato con difficoltà di concepire dopo un anno di tentativi falliti. Poiché i crampi mestruali sono eventi comuni nella vita di una donna, si raccomanda di effettuare una ricerca sulle cause del dolore quando le donne sono riluttanti a migliorare con i farmaci o quando non sono in grado di funzionare normalmente. Perché la colica grave è il sintomo principale dell'endometriosi e porta al sospetto che la malattia sia installata. Scopri le domande più comuni circa la malattia :?

Quali sono i sintomi principali di coloro che soffrono di endometriosi

Che cosa è l'endometriosi

La stragrande maggioranza hanno dismenorrea, o crampi mestruali, il primo e più sintomo importante Sono spesso gravi crampi che rendono impossibile alle donne di esercitare le loro attività abituali. Il dolore può manifestarsi anche durante i rapporti sessuali, quando il pene tocca il fondo della vagina. Questo è il secondo sintomo. Oltre a questi sintomi, possono essere presenti difficoltà a rimanere incinta e disturbi intestinali o urinari durante le mestruazioni.

Come differenziare una colica normale dalla caratteristica dell'endometriosi?

In realtà, non c'è una differenziazione molto chiara perché ci sono pazienti con endometriosi e pochi crampi durante il periodo mestruale. mestruazioni. Tuttavia, il ragionamento è sempre consigliano alle donne di cercare un medico quando hanno coliche con una certa resistenza a migliorare con la medicina o la disabilitazione di esercitare le loro attività normalmente.

I sintomi dell'endometriosi possono confondere e ritardare la diagnosi della malattia ?

Sì. E per identificare è importante sapere che la malattia può colpire le donne dalla prima all'ultima mestruazione, con una diagnosi media intorno ai 30 anni. In media, la donna ha 32 anni quando viene diagnosticata la malattia. Nel 44% dei casi, sono stati spesi cinque anni o più fino alla diagnosi della malattia. Dal 40% al 50% degli adolescenti che presentano una colica invalidante. La ricerca clinica, la storia fatto bene seguito da un esame fisico adeguato, tocco vaginale che permette di controllare alcuni aspetti caratteristici della malattia, tutti parte della normale visita ginecologica di routine e che non è inteso per diagnosticare la malattia in sé, ma può funzionare come prevenzione primaria per l'endometriosi. L'esame ginecologico è il punto di partenza per stabilire la diagnosi di endometriosi. Se la malattia si trova nelle ovaie, il ginecologo potrebbe notare l'aumento delle ovaie al tatto. Se colpisce la regione che si trova tra l'utero e l'intestino, un tipo di endometriosi cd deep tocco endometriosi permette realizzare ispessimento dietro l'utero e dolore quando il medico palpa regione. Quando la malattia colpisce il peritoneo (il tessuto che riveste la cavità addominale) è più difficile stabilire la diagnosi con il tatto.

La malattia ha fattori ereditari?

Alcuni studi indicano che v'è un fattore ereditario che dovrebbe essere preso in considerazione in casi di endometriosi. Tuttavia, ci sono altri fattori di rischio che dovrebbero essere sempre presi in considerazione, come le mestruazioni retrograde, che portano l'endometrio nella cavità addominale permettendo alla malattia di svilupparsi localmente. Anche l'immunità del paziente dovrebbe essere presa in considerazione, come lo stress e l'ansia, il che vale per il cancro e vale l'endometriosi. Infine, si dovrebbe anche considerare il numero di mestruazioni. Oggi, le donne le mestruazioni in media 400 volte nella vita, mentre all'inizio del secolo scorso, le mestruazioni solo 40 volte, perché il primo periodo si è verificato in seguito, ha ottenuto in precedenza in stato di gravidanza, ha avuto più figli e trascorso lunghi periodi l'allattamento al seno.

L'endometriosi può diventare cancro?

Il meccanismo delle due malattie ha molte somiglianze. È noto, tuttavia, che la relazione tra endometriosi e cancro è molto piccola, tra lo 0,5% e l'1% dei casi. Infatti, anche se non caratterizza una malattia maligna, l'endometriosi si comporta in modo simile, nel senso che le cellule crescono fuori dal loro solito posto. Sebbene la maggior parte del tempo questa crescita non abbia conseguenze letali, provoca molti disagi. Pertanto, i ricercatori svedesi hanno presentato uno studio in cui l'endometriosi è stata inizialmente associata alla comparsa di diversi tipi di cancro, in particolare il cancro ovarico. esperti ospedalieri presso l'Università di Karolinska a Stoccolma, Svezia, hanno analizzato i dati provenienti da 63,630 donne che erano state servite da ospedale con la diagnosi di endometriosi tra il 1969 e il 2002. I ricercatori hanno scoperto 3.822 casi di cancro tra le donne con endometriosi. Secondo lo studio, la malattia ha aumentato il rischio che le donne sviluppassero il cancro ovarico nel 37% del gruppo analizzato, un rischio che è superiore di un terzo rispetto alla popolazione normale di donne senza malattia. C'è stato anche un aumento del numero di casi di tumori endocrinologici (38%), neoplasia renale (36%) e cancro alla tiroide (33%). I ricercatori studieranno se un trattamento ormonale o chirurgica di endometriosi è legato al rischio aumentato di cancro.

Come posso diagnosticare e scegliere il trattamento?

La classificazione dell'endometriosi tiene conto l'estensione della malattia. Il più accettato è stato elaborato da una società americana e parte della procedura di visualizzazione delle lesioni, il passo successivo alla diagnosi. Esame clinico, marcatore e ecografia sono i mezzi appropriati per definire le donne per le quali dovrebbe essere indicata la laparoscopia, un esame eseguito in anestesia attraverso piccole incisioni nell'addome attraverso cui un tubo ottico di circa 10mm di diametro per visualizzare le aree della cavità addominale in cui sono stati fissati gli impianti - nome che viene dato al tessuto dell'endometrio spostato. Si tratta di un piccolo intervento chirurgico che identifica le dimensioni, portata e luogo di coinvolgimento delle lesioni e iniziare subito il trattamento appropriato.

Una laparoscopia diagnostica la malattia e trovare una cura?

Dopo analizza la cavità addominale, dei punti con coinvolgimento della malattia, si cerca di riattare quando possibile i focolai trovati nelle ovaie, nelle tube di Falloppio, nell'utero, nel peritoneo e nell'intestino. Per quanto riguarda le cisti nell'ovaio e nell'utero, la preoccupazione è rimuoverle, ma preservare questi organi, poiché la maggior parte delle volte i pazienti sono giovani e hanno un desiderio riproduttivo. Per essiccamento laparoscopia potrebbe concentra anche sul tessuto esistente che riveste la cavità addominale (peritoneo) e altri trovano più profondo nell'intestino, indicativi dei casi più gravi e richiedono un trattamento efficace. Ovviamente, chirurgia aperta è anche un'alternativa per rimuovere le lesioni endometriosi, ma laparoscopia è il metodo più diffuso per la diagnosi e il trattamento di questa malattia.

endometriosi provoca cambiamenti nel ciclo mestruale?

Il rapporto tra endometriosi e l'infertilità femminile può manifestarsi in alcuni casi. I pazienti in stadio avanzato di malattia e ostruzione nel tubo uterino che impedisce all'ovulo di raggiungere gli spermatozoi hanno un fattore anatomico che giustifica l'infertilità. Inoltre, alcuni problemi ormonali e immunologici possono essere la causa di alcune donne con endometriosi lieve non in grado di concepire. Dopo il trattamento e generalmente la laparoscopia, una buona parte dei pazienti può rimanere incinta, specialmente le donne in cui le tube non sono state ostruite. Ecco perché alla fine della laparoscopia, di solito viene iniettato il contrasto dal canale della cervice per vedere se lascia le tube. La caratterizzazione di questa permeabilità tubarica è un punto a favore di una gravidanza che dipende, ad esempio, da altri fattori come la funzione ovarica o la formazione di non adesione dopo l'intervento chirurgico.Dopo la laparoscopia, ci sono dei rischi di recidiva?

Dopo la laparoscopia, quando la malattia è in uno stadio avanzato, di solito è indicato per sopprimere temporaneamente le mestruazioni. Di solito sono farmaci che bloccano la funzione ovarica, durante tre o quattro mesi, per il paziente da recuperare. Successivamente, c'è la possibilità che la malattia possa ri-esistere, perché il ritorno della funzione mestruale può determinare la ricomparsa delle lesioni. Pertanto, in alcuni casi, è necessario bloccare le mestruazioni più a lungo e fare attenzione dopo le gestazioni in modo che non ci siano recidive. La cura dell'endometriosi dipende dalla buona somministrazione della malattia e non rappresenta sempre l'estirpazione eterna dei focolai


La donna registra gli effetti dell'endometriosi nel saggio fotografico

La donna registra gli effetti dell'endometriosi nel saggio fotografico

L'endometriosi è un problema molto comune tra le donne, che si verifica quando l'endometrio, la mucosa che riveste la parete interna dell'utero, cresce in altre zone del corpo . Per ritrarre la sua lotta contro l'endometriosi, il fotografo inglese Georgie Wileman ha prodotto un album che mostra come trattare l'endometriosi.

(Salute)

Ematoma: come prendersi cura ed eliminare le macchie viola?

Ematoma: come prendersi cura ed eliminare le macchie viola?

Alcune persone trovano facile avere lividi sul corpo. Sono macchie sulla pelle che inizialmente appaiono viola, ben delimitate, a volte dolorose e altre anche leggermente indurite. Nel corso del tempo, diventano sfocate, confini meno definiti, e si assumerà un colore verde scuro, marrone e marrone. ematomi o livido?

(Salute)