it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

10 Frutti autunnali riempiono la tabella dei nutrienti

10 Frutti autunnali riempiono la tabella dei nutrienti

Nonostante le tentazioni contenuto calorico che corrispondono le farfalle, che sono a dieta sa che i prossimi stazioni sono cruciali per ottenere il corpo ideale fino le temperature saliranno di nuovo. Pertanto, è fondamentale continuare ad investire in verdure, ortaggi e, ovviamente, frutta, sfruttando le varietà per non cadere nella monotonia. Nel caso della frutta, quindi, è più che consigliato approfittare delle opzioni della stagione. "Anche coloro che si trovano tutto l'anno in supermercati, sono spesso più saporito e meno costosi in certi periodi dell'anno," dice l'esperto di nutrizione Roberto Navarro, l'Associazione brasiliana di Nutrizione (Abran). Ma non è solo per aiutare nella perdita di peso che i frutti sono accolti, sono alimenti essenziali per il corretto funzionamento del corpo. Fonti di vitamine, fibre e minerali, dovrebbero essere consumati ogni giorno in almeno tre porzioni.

Guava

Il colore rossastro della guava denuncia il suo alto contenuto di licopene, una sostanza nutritiva che molti credono esista solo nei pomodori . "Appartenente alla famiglia dei carotenoidi, la sostanza ha un elevato potere antiossidante ed è evidenziata quando si tratta di prevenzione del cancro della prostata", spiega il nutrizionista Thatyana Freitas, la clinica Stesis a San Paolo. Preferisci mangiare il frutto con la buccia, che contiene la pectina, una fibra che promuove la sazietà, diminuendo i picchi di insulina nel sangue, poiché fa sì che il glucosio venga assorbito più lentamente. La vitamina che si distingue in questo caso è la vitamina C. Un pezzo di 100 g di frutta forniscono 68 calorie.

Cono

La pigna è fonte di grassi mono e polinsaturi, considerata buona in quanto riducono i livelli di colesterolo LDL nel corpo. Poiché contiene vitamina C, è incoraggiato il consumo del frutto con alimenti ricchi di ferro, poiché la sostanza nutritiva favorisce l'assorbimento del minerale da parte dell'organismo. Altri nutrienti in esso contenuti sono il selenio, che agisce sul rafforzamento del sistema immunitario e lo zinco, che combatte i radicali liberi, prevenendo l'invecchiamento precoce e lo sviluppo di malattie degenerative. "Semplicemente non esagerare nel consumo, perché il frutto ha un indice glicemico medio, un termine che indica quanto il cibo veloce aumenta i livelli di zucchero nel sangue", dice il nutrizionista Roberto. Di conseguenza, il corpo soffre di picchi di insulina e presto diventa affamato. Stai attento con le calorie. Una porzione di 100 g del frutto contiene 101 calorie.

Frutto della passione

Oltre ad essere una fonte di vitamina C, il frutto della passione ha una grande quantità di fibre nel suo guscio. Il problema è che solitamente viene trascurato nel consumo naturale o come succo. Per approfittarne, il nutrizionista Roberto suggerisce di disinfettare il frutto, separare la corteccia fino a renderla molto secca e poi macinarla. "I piccoli pezzi possono essere usati ai pasti per aumentare la sazietà", dice. In questo senso, il potere del frutto è così grande che alcuni luoghi forniscono la farina di frutto della passione pronta. Vale anche la pena aggiungere che le sostanze presenti nel frutto promuovono un effetto calmante sul consumatore. "Un'altra fonte di licopene, il cachi ha un indice glicemico relativamente alto, che può essere pericoloso per chi vuole perdere peso o avere il diabete", dice il nutrizionista. Thatyana. Per sfruttare le vitamine C ed E presenti nel frutto, si consiglia di ingerire in natura o immediatamente dopo la preparazione di un succo. Il cachi contiene anche fibre che aiutano a regolare il funzionamento dell'intestino. Una porzione di 100 g di cachi contiene 71 calorie.

Avocado

L'avocado contiene grassi monoinsaturi, lo stesso trovato nell'olio d'oliva e indicato come benefico per la salute cardiovascolare. È anche una fonte di zinco, selenio e vitamina E, che combatte i radicali liberi. Il fiore all'occhiello del frutto, tuttavia, è il glutatione antiossidante, che protegge le cellule dall'ossidazione. "Sebbene sia prodotto dall'organismo attraverso reazioni biochimiche, il nutriente pronto si trova esclusivamente nell'avocado", spiega il nutritore Navarro. L'unico avvertimento riguarda le calorie da avocado. 100 g di frutta contengono 160 calorie. Per far crescere una dieta equilibrata, è necessario gestire il consumo.

Fig

Ad eccezione dell'indice glicemico alto, il fico è un alimento nutrizionalmente importante per la dieta. Oltre ad essere una fonte di zinco e fibre, contiene una sostanza chiamata antocianidina, responsabile del suo colore violaceo. L'Antocianidina è un potente antiossidante, che agisce sia in estetica, prevenzione della perdita dei capelli e rafforzare le unghie, come nella sanità, neutralizzando i radicali liberi, che possono favorire la lotta contro le malattie croniche come il diabete. Una porzione di 100 g Fig fornire 136 calorie.

melone

sostanzialmente composto di acqua, atti melone come un grande grazie diuretico alla presenza di potassio, che compete con il sodio nel bilancio idrico del corpo, abbassando la pressione sanguigna . "In questo modo, stimola la funzione renale", spiega il nutrizionista Roseli Rossi della clinica Nutrition Equilibrium di San Paolo. Il frutto è ancora composto da magnesio, che previene le infezioni, e carotene, il precursore della vitamina A, che promuove l'integrità della visione. Un pezzo di 100 grammi di melone contiene 36 calorie.

Tangerine

"La vitamina C che previene e attenua i sintomi di raffreddore e influenza, e combattere lo stress è la caratteristica principale di mandarino", dice la nutrizionista Tatiana Branco Barroso, Nutri Action Advisory e Nutrition Consulting, a Santos. Si raccomanda di non disperdere la bagassa, che è un'ottima fonte di fibre. Il colore arancione del frutto mostra ancora che offre il precursore della vitamina A, il carotene. Quando si tratta di calorie, è bene tener conto che 100 g di mandarino offrono 53 calorie.

Uva

Il più significativo di uva nutriente è il resveratrolo, un potente antiossidante. Rallenta l'invecchiamento, riduce il rischio di malattie cardiovascolari e previene anche malattie come l'Alzheimer. Per ottenerlo, tuttavia, l'ideale è ingerire la corteccia dell'uva, dove è in maggiore concentrazione. Per quanto riguarda le calorie, 100 g di uva contiene 69 calorie.

Coco

Ultimo elemento della lista, la noce di cocco è una fonte di grassi monoinsaturi e un tipo di grasso chiamato trigliceridi sedia di mezzo che era la sostanza nutriente responsabile del grande successo di olio di cocco. "A differenza degli altri grassi che mangiamo, se non vengono utilizzati per generare energia, vengono immagazzinati come fonte di riserva, questo grasso non si accumula nel corpo", spiega il nutrizionista Roberto. Se non viene utilizzato, quindi, viene eliminato, evitando così l'aumento del grasso corporeo. Altri nutrienti importanti per la frutta sono il potassio e il magnesio. Basta non abusare, perché la noce di cocco non è innocente quando si tratta di calorie. Una porzione di 100 g fornisce 354 calorie.


Fibre: benefici, tipi e modalità di consumo

Fibre: benefici, tipi e modalità di consumo

Possono essere suddivisi in base alla loro solubilità. Le fibre solubili hanno un'alta capacità di ritenzione idrica, formando così una sorta di gel nel tratto digestivo. Tra le fibre solubili sono, tra gli altri, pectine, che sono fibre strutturali presenti nella frutta e verdura. Le fibre insolubili sono un costituente della struttura cellulare vegetale e può essere trovato soprattutto negli strati esterni dei grani interi, nonché di verdure e verdure.

(Cibo)

Ana Maria ha perso 10 kg scegliere cosa volevo mangiare

Ana Maria ha perso 10 kg scegliere cosa volevo mangiare

Un dipendente pubblico, Ana Maria Feitoza sempre stato un po 'sovrappeso, era un bambino, adolescente e, infine, un adulto in sovrappeso. "Ma dopo 40 anni ho iniziato a mettere su peso più, credo che questo era a causa dell'età e stile di vita sedentario con il consumo di molti alimenti." Mangiare grandi quantità di cibo è stato il problema principale di Ana Maria.

(Cibo)