it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Come affrontare le amicizie dei bambini

Come affrontare le amicizie dei bambini

Le amicizie sono importanti per lo sviluppo psicosociale dei bambini e consentire l'acquisizione di abilità nella vita di gruppo. Questo contatto sociale consente al bambino o all'adolescente di conoscere meglio se stesso e il mondo. L'apprendimento è costruito mentre il bambino matura, e in questo processo coglie nozioni come limiti, rispetto, somiglianze e differenze, competizione e solidarietà.

Il bambino nasce con parte della sua personalità formata da tratti genetici genitoriali; i tratti cambiano in base a ciò che vive il bambino e alle relazioni che stabilisce con il mondo. Tutto ciò che il bambino osserva, percepisce o interagisce con la volontà, in misura maggiore o minore, influenza la formazione della sua personalità. Non si può prescindere dal modo in cui il bambino interpreta ciò che vede e sente, perché è la sua interpretazione della realtà che influenza la formazione della sua personalità.

Alcol e adolescenti

I bambini dovrebbero essere educati con valori scelti dai genitori fin dall'infanzia, e non dopo essere cresciuti, in un momento in cui avranno bisogno di fare questi valori. Allo stesso modo, la scelta di buone amicizie dovrebbe essere insegnata - con l'esempio dei genitori stessi. Quando i bambini iniziano i loro legami di amicizia, all'età di 3 o 4 anni, i genitori dovrebbero essere presenti, mediando i rapporti dei bambini con i loro amici in tempi di discordia. Col passare del tempo, i genitori dovrebbero andarsene non appena si renderanno conto che i loro figli possono risolvere le loro differenze da soli con i loro amici. Durante l'adolescenza, il coinvolgimento dei genitori è molto più limitato, ma questo non significa che dovrebbero prendere le distanze. In questi casi, il dialogo franco e aperto è il modo migliore per affrontare le scelte di amicizia dei bambini.

Sia nell'infanzia che nell'adolescenza, i genitori dovrebbero sempre essere attenti alle amicizie dei loro figli. Conoscere gli amici, avvicinarli alla famiglia e mantenere i limiti del rispetto non invasivo, contribuisce a queste relazioni. I genitori possono interferire con i loro amici scelti se scoprono che sono seriamente dannosi per i loro figli. In ogni caso, questo deve essere fatto attraverso un dialogo onesto tra genitori e figli.


Le coppie sono più felici quando condividono i loro figli

Le coppie sono più felici quando condividono i loro figli

Allevare e crescere un bambino ci vuole dedizione, attenzione e tanta pazienza, ma quando questi compiti vengono eseguiti da un solo genitore la responsabilità diventa ancora più grande. Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che la divisione dell'assistenza all'infanzia può risultare in una relazione più felice e una vita sessuale più attiva.

(Famiglia)

L'autismo può essere collegato a problemi in gravidanza

L'autismo può essere collegato a problemi in gravidanza

Gli autori hanno analizzato i dati clinici delle donne durante la gravidanza e quanti di loro avevano avuto alcuna delle complicanze citate. Alla fine dello studio, 517 bambini sono stati diagnosticati con autismo e 172 avevano altri disturbi dello sviluppo. Le madri che hanno avuto l'obesità, il diabete o l'ipertensione durante la gravidanza sono stati il ​​60% in più di probabilità di avere un bambino con autismo e il doppio di probabilità avere un figlio con un altro tipo di ritardo dello sviluppo Secondo i ricercatori, questo studio fornisce la prova che la salute materna e fattori prenatali possono svolgere un ruolo chiave nel rischio per l'autismo.

(Famiglia)