it.aazsante.fr

Il Più Grande Portale Della Salute E Della Qualità Della Vita.

Trapianto di capelli: Ulteriori informazioni su come questo intervento è fatto per la calvizie

Trapianto di capelli: Ulteriori informazioni su come questo intervento è fatto per la calvizie

trapianto di capelli è la procedura ricolloca follicoli dei capelli che non ha alcuna predisposizione alla calvizie per la regione che è calvo. Quando i follicoli vengono trasferiti in questo modo, i capelli ricompaiono in quella zona. Questa procedura è considerata l'unica soluzione definitiva per alopecia androgenetica, uno che è ereditato.

E 'importante notare che la calvizie non è la stessa come la perdita dei capelli. In esso i fili non cadono ma andare in un processo di miniaturizzazione - diventando simile al volto fuori dalla zona della barba, che è, molto piccolo e quasi impercettibile. Questo si verifica solo in pazienti predisposti geneticamente a questo problema, che viene attivato da ormoni maschili (testosterone ei suoi derivati, diidrotestosterone principale, noto anche come DHT).

Il DHT è cinque volte più potente del testosterone e è l'ormone chiave nell'insorgenza dell'alopecia androgenetica. Il fatto che i recettori per questo ormone non siano distribuiti uniformemente in tutto il cuoio capelluto spiega i modelli di perdita di capelli. Pertanto, il trapianto di capelli rimuove i fili quella zona e trasferiscono nelle zone in cui ci sono stati miniaturizzazione perché per qualche motivo ancora sconosciuto, questi cavi non corrono il rischio di anche passare attraverso il processo di trasformazione.

Altri nomi

capillare Autograft

Molte persone chiamano il processo di impianto dei capelli, che è sbagliato, dal momento che l'impianto prevede il posizionamento di un capello non naturale nella regione colpita da calvizie e trapianto di capelli utilizza propri fili del paziente.

Indicazioni per il trapianto di capelli

Il trapianto di capelli può essere fatto su chiunque soffra di alopecia androgenetica e desidera avere di nuovo capelli nell'area che è calva. Tuttavia, è importante valutare in consultazione con lo specialista in quale fase si trova il processo di calvizie. Alcuni esperti preferiscono eseguire la procedura quando si è stabilizzata

perdita di calvizie :. capelli provoca comparsa di ingressi e riduzione di volume

Come è il trapianto di capelli

Ci sono due tecniche di trapianto di capelli, la chiamata più convenzionale di FUT (trapianto di unità follicolari) e la tecnica di cicatrici non lineare chiamata FUE (estrazione dell'unità follicolare). Cambiano, infatti, il modo in cui viene rimosso l'area donatrice che la chirurgia.

Nella FUT tecnica convenzionale una striscia di capelli viene rimosso dal retro della regione del collo, portato ad alta potenza e risoluzione microscopi e divisi in slice

Nella tecnica FUE, il chirurgo rimuove direttamente dal cuoio capelluto l'unità follicolare pronta anche con buoni pugni più piccolo di 0,6 millimetri di diametro, che vengono poi prelevati al microscopio per essere tagliati. La differenza tra le tecniche sono solo nel modo di ottenere unità follicolari, che una volta pronto viene trapiantato nella zona ricevente attraverso incisioni micro del cuoio.

zona donatrice

La scelta della zona donatrice è estremamente cauto, come se la calvizie è all'inizio, v'è il rischio della regione scelta anche avere la tendenza alla miniaturizzazione dei fili, che porteranno al ritorno del problema. Per questa scelta, i criteri che vengono presi in considerazione sono il numero di follicoli con tre fili nella regione, la distanza dei follicoli piliferi e l'elasticità di questi fili, in modo che il risultato finale è una zona più ampia.

In generale, la regione scelta è molto vicina alla nuca e la cicatrice che si forma nel FUT è nascosta dai capelli della regione. Esiste persino un processo, chiamato sutura tricofitica, in cui i fili crescono sulla cicatrice, rendendola ancora più mascherata. È normale che la cicatrice inizi a diradarsi e col passare del tempo diventa molto rossa, questo si verifica più o meno nel terzo mese dopo l'intervento. Nel corso del tempo, il colore rosso diminuirà, ma solo dopo circa due anni.

Durante l'intervento chirurgico, quando i follicoli donatori vengono rimossi, sono già portati alla loro divisione in unità follicolari nello stesso momento, mentre il chirurgo sutura la regione. Quando l'area donatrice è chiusa, circa il 20% delle unità follicolari sono già pronte e stanno già iniziando a essere trapiantate.

Anestesia

Viene eseguita l'anestesia locale, simile a quella usata nei dentisti, e una lieve sedazione solo per non avere disagio al momento dell'anestesia. Alla fine della procedura il paziente è completamente sveglio

Durata dell'intervento

L'intervento con la tecnica FUT dura tra 5 e 6 ore, in base alle unità follicolari ottenute. Già la tecnica FUE richiede più tempo, prendendo sei a 10 ore.

Chi è il grado professionale per eseguire il trapianto di capelli

Medici, preferibilmente specializzato in chirurgia plastica, come hanno tutte le conoscenze

Pre-operatorio del trapianto di capelli

Gli esami preoperatori di base vengono eseguiti come qualsiasi altro tipo di chirurgia. Nel convenzionale nessuna tecnica FUT non è necessario preparare per eseguire la procedura, dato che la tecnica FUE è necessario raschiare con macchina 1 i capelli zona donatrice.

trapianto capillare postoperatoria

Dopo l'operazione può essere applicato ad uno spray fermaglio speciale, che evita l'uso di bende. Il giorno successivo alla procedura, il paziente ritorna alla clinica di lavaggio dei capelli e viene rilasciato per svolgere le normali attività quotidiane, ad eccezione di alcune restrizioni come evitare il sole, la spiaggia, la piscina, le attività fisiche intenso e fare particolare attenzione nel lavare i capelli. Circa 15 giorni tutti i capelli trapiantati cadrà e non ci saranno più restrizioni per qualsiasi attività.

possibili complicanze del trapianto di capelli

L'intervento è minimamente invasiva, che richiede alcuni possibili complicazioni. Tra questi, possiamo elencare :. bassa integrazione di nuovi follicoli (specialmente nei pazienti diabetici e le persone che fumano un sacco), piccole aree di intorpidimento e gonfiore sulla fronte dei primi tre giorni dopo l'operazione

Non v'è alcun rischio di rigetto o di infezione, poiché questa è un'autotrapianto, cioè il follicolo trapiantato è il paziente.

risultati

circa tre o quattro mesi i capelli trapiantati inizierà a crescere e ci vorrà circa un anno al fine di avere la risultato finale dell'intervento. Ma questa crescita graduale dei fili aiuta a dare un aspetto completamente naturale al periodo post-operatorio e fa anche presumere che il paziente stia prendendo un po 'di medicina e non abbia un intervento chirurgico.

I capelli possono ricadere dopo il trapianto Poiché il follicolo trapiantato non risente dell'azione dell'ormone DHT, i fili trapiantati non vengono ulteriormente modificati. Tuttavia, nulla impedisce ad altri follicoli non trapiantati e che sono soggetti a questo processo di miniaturizzazione e che la calvizie continuare ad andare avanti.

Sorgenti

Chirurgo Plastico Anthony Ruston (CRM-SP 73.200), specialista in microtransplant capelli, membro Tatiana Gabbi (CRM-SP 104.415), assistente medico del Dipartimento di dermatologia, Hospital das Clínicas, Facoltà di Medicina, Università di São Paulo


Shampoo può aiutare nella perdita di capelli, ma ci vuole l'orientamento dermatologo

Shampoo può aiutare nella perdita di capelli, ma ci vuole l'orientamento dermatologo

La perdita dei capelli è una lamentela abbastanza frequente tra le donne. Come abbiamo discusso in un altro articolo, spesso la denuncia è più l'impressione che il paziente ha di quello che effettivamente è aumentato caduta che significa una malattia o altra condizione preoccupante. Tuttavia, vi sono situazioni in cui la perdita di capelli davvero alto, una condizione chiamata effluvio.

(Bellezza)

Verifica le possibilità di trattamento per coloro che hanno vitiligine

Verifica le possibilità di trattamento per coloro che hanno vitiligine

La vitiligine può essere definita come un disturbo della pelle caratterizzato da chiazze completamente bianche di varie dimensioni che possono essere localizzate in qualsiasi parte del corpo, tra cui nelle mucose e nei capelli, causando seri problemi legati all'interazione sociale e all'autostima. Vale la pena ricordare che le macchie di vitiligine non danneggiano, graffiano e non disturbano il paziente, presentando così nessun sintomo.

(Bellezza)